La Polisportiva Borghesiana Volley ha giocato nel carcere di Rebibbia

E anche la seconda vince il campionato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

«Una esperienza davvero speciale». Giuliana Montaldi, responsabile del settore volley della Polisportiva Borghesiana, è ancora emozionato nel raccontare l'esperienza avuta qualche giorno fa da una delegazione del club capitolino: accompagnata dal referente Coni municipale (nonché tecnico della Borghesiana) Massimo Iacono e dal consigliere del VI (ed ex responsabile del settore volley del club) Stefano Criscuolo, la Montaldi ha portato tre ragazze della squadra Amatoriale Uisp, nello specifico Ambra Gatta, Federica Zoffranieri e Barbara Pluderi assieme all'ex collaboratore della Borghesiana Renzo Risi a partecipare ad una gara molto particolare, all'interno del carcere di Rebibbia e contro una rappresentativa di detenuti. «Dopo il saluto alla direttrice della struttura, una persona di grande professionalità - spiega la Montaldi -, abbiamo sfidato i detenuti e un'altra squadra esterna in un triangolare molto divertente. Dopo la gara c'è stato una sorta di "terzo tempo" e abbiamo scambiato una piacevole chiacchierata con i detenuti al termine della quale abbiamo salutato tutti e siamo andati via, ripromettendoci di tornare prossimamente». D'altronde la Polisportiva Borghesiana e il settore volley in particolare hanno sempre tenuto in grande considerazione le tematiche sociali, senza tralasciare quelle sportive. A tal proposito il primo anno di gestione della Montaldi nel ruolo di responsabile del settore si è chiuso coi fuochi d'artificio: dopo la vittoria della squadra di Prima Divisione (denominata Borghesiana Ciampino), è arrivata pure la conquista della promozione con la Seconda Divisione allenata da Gianluca Mariani e Luca Pujia: nella finale di ritorno contro l'Onda volley, dopo la vittoria per 3-1 dell'andata, è bastato conquistare i primi due set (cedendo poi gli altri tre) per festeggiare. Infine l'Amatoriale femminile Uisp è andata vicinissima alla vittoria del titolo provinciale cedendo al tie-break nelle finali disputate al "Tellene" (a Roma). «Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato e sostenuto in questa stagione - chiosa la Montaldi -, ma soprattutto Stefano Criscuolo che mi ha dato un grande appoggio nel continuare a percorrere la strada tracciata negli anni scorsi».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento