Fiume di Parolo: Lazio così 6 bella, Pescara umiliato

Parolo, con due gol in 14 minuti, indirizza la partita con una doppietta. Benali riapre la gara, Caprari sbaglia un rigore e Brugman pareggia. Nella ripresa Parolo firma il suo poker personale. Poi gioia anche per Keita e Immobile

Foto Ansa

La Lazio vince 6 a 2 contro il Pescara, nel match della 23^ giornata di Serie A. Gli ospiti dopo 14 minuti passano, due volte, con una doppietta di Marco Parolo. Al 29' Ahmad Benali, quasi a sorpresa, riapre la sfida. Prima dell'intervallo Federico Marchetti para un rigore a Gianluca Caprari e Gaston Brugman fa 2 a 2. Nella ripresa il solito Parolo firma la sua personale tripletta. Poi gioia anche per Keita Balde Diao e Ciro Immobile. Nel finale Parolo, implacabile, firma addirittura il poker personale. 

PRIMO TEMPO - La prima chance della gara è per Caprari che si defila e calcia male. E' però la squadra di Inzaghi a fare la partita e al 10' arriva la rete. Assist perfetto di Felipe Anderson per Parolo che, di testa, non sbaglia: è 1 a 0. Passano tre minuti e Keita, in contropiede, sfiora il raddoppio laziale. 

Il 2 a 0 però arriva al 14, sempre con Parolo. L'ex Parma segna ancora di testa: angolo battuto da Biglia, con il centrocampista che sovrasta tutti e colpisce in rete. Al 27' altra palla gol per la Lazio con Anderson che pesca Keita: tiro in curva. 

Al 29' Benali riapre la gara. Azione nata da un errore di Parolo, che non ha allontanato bene la sfera. Palla che arriva a Kastanos: gran destro dal limite, respinto da Marchetti. La sfera resta lì e il libico è il più lesto di tutti nel mandare in rete il tap-in. Al 32' ci prova anche Biraghi: blocca Marchetti. La Lazio però sbanda. 

Al 37' Hoedt affonda Zampano in area: è rigore. Dal dischetto va Caprari che si fa bloccare il tiro da Marchetti. Al 41' arriva però il meritato 2 a 2 del Pescara. 

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa la Lazio fa 3 a 2. La firma è dell'ormai solito Parolo. Fa tutto bene Felipe Anderson che da destra ha crossa sul secondo palo per Milinkovic-Savic. Tocco del serbo sul palo, e sul tap-in c'è il colpo di testa comodo di Parolo: gol e tripletta personale. 

Al 57' arriva il poker con Keita. Fa tutto benissimo Immobile, che soffia il possesso a Muntari e si invola verso la porta avversaria. Non riesce a fermarlo un difensore in scivolata, e la punta laziale decide di appoggiare sul compagno, che a porta vuota mette in rete.

Al 69' Immobile fa 5 a 2. Nuovamente in crisi la difesa pescarese su angolo, e sulla sponda aerea da angolo, l'indisturbato Immobile sul secondo palo manda la sfera in rete. Non esulta l'ex della partita. Al 77' altro gol di Parolo. Poker personale del centrocampista ospite che, perso da Mitrita, appoggia in porta l'ottimo traversone di Lulic. Finisce così: vince la Lazio 6 a 2 contro il Pescara.

>>> LE PAGELLE <<<

TABELLINO
Pescara (4-3-3):
Bizzarri 6; Zampano 5, Stendardo 4, Gyomber 4, Biraghi 4,5 (75' Crescenzi 6); Brugman 6 (69' Cerri 6), Muntari 4 (59' Mitrita 6), Verre 5; Benali 6,5, Caprari 4, Kastanos 5. A disp. Fiorillo, Aldegani, Delli Carri, Vitturini, Pepe, Cubas, Bahebeck. Allenatore: Oddo.
Lazio (4-3-3): Marchetti 6,5; Basta 6, De Vrij 6, Hoedt 5, Lukaku 6; Parolo 9, Biglia 6,5 (79' Murgia sv), Milinkovic-Savic 6,5; Felipe Anderson 6,5, Immobile 7 (87' Tounkara sv), Keita 7 (64' Lulic 6). A disp. Strakosha, Vargic, Patric, Wallace, Bastos, Radu, Crecco, Luis Alberto, Djordjevic. Allenatore: Inzaghi. 
Marcatori: 4 Parolo (L), Benali (P), Brugman (P), Keita (L), Immobile (L)
Ammoniti: Biglia (L)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento