Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Roma, Pallotta: "Mai pensato di lasciare. Senza stadio non saremo mai top club"

Il presidente della Roma: "Quando siamo subentrati come proprietà, avevamo l'obiettivo di valorizzare l'immagine della Roma. I ritardi nel progetto stadio ci hanno riportato indietro di due o tre anni"

"Non possiamo diventare un top club senza uno stadio". Il presidente della Roma, James Pallotta, in un'intervista sul sito del club, ammette che "gli ultimi sei mesi sono stati difficili, ma ora stiamo facendo dei progressi".

"Possiamo vivere grandi anni, come la scorsa stagione, e passare periodi in cui andiamo fino in fondo in Champions, ma voglio arrivare a essere tra i top 10 e non parlo solo in termini di fatturato, ma di tutto. E per riuscirci abbiamo bisogno di più entrate: per questo dico che lo stadio è il punto di svolta".

Mai mai pensato di 'mollare'? "No, mai - risponde secco Pallotta - Faccio 61 anni fra due settimane e questo progetto mi esalta ancora. Quando forse ne avrò 75 non starò più qui a guidare questo Club, ma questo non è un progetto a breve termine per me".

Poi ancora, confessa, che "i ritardi nel progetto stadio ci hanno riportato indietro di due o tre anni". "Pensavamo che oggi ci saremmo trovati molto più vicini all'apertura e tutto ciò ci avrebbe aiutato a generare entrate di gran lunga maggiori, per poter competere costantemente con i più grandi club di Europa. A volte in passato mi sono un po' demoralizzato quando percepivo che qualche persona nell'area business non avvertiva la stessa urgenza di raggiungere i più alti livelli a cui sono abituato e che mi piacerebbe vedere. Chiunque mi conosce, sa che non mi ritengo mai totalmente soddisfatto, ma penso che stiamo cercando di mettere in piedi un marchio globale e credo che in generale la Roma goda di molto più rispetto a livello internazionale nel mondo del calcio rispetto a sei anni fa", ha aggiunto al sito di As Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Pallotta: "Mai pensato di lasciare. Senza stadio non saremo mai top club"

RomaToday è in caricamento