Martedì, 15 Giugno 2021
Sport Laurentina / Via degli Arditi

Pallamano: "Futura" sfiora l'impresa, alla fine vince Sassari

Sconfitta di misura per la Esercito-FIGH Futura Roma nella 3a giornata della Serie A1 Femminile di pallamano: al Palasport di Pontinia il Sassari passa 24-26.

Rincorrere, poi impattare e firmare il sorpasso. Poi ancora dover rincorrere, fino a sfiorare l'impresa e dover cedere il passo alle avversarie nei minuti finali. E' la terza giornata della Poule Scudetto di Serie A1 Femminile, al Palasport di Pontinia si affrontavano ieri Esercito-FIGH Futura Roma e Sassari, coi tre punti che al termine dei sessanta minuti sono andati alla esperta compagine sarda.

Sono proprio Pistelli e compagne a portarsi in vantaggio dopo l'equilibrio iniziale (3-3), per un vantaggio massimo di tre reti. La reazione della Esercito-FIGH Futura Roma - nelle cui fila mancavano Lenardon e Landri - arriva a cavallo del 25' del primo tempo, quando le parate di Daniela Dovesi e la rete di Irene Fanton permettono di piazzare un sorpasso importante, sul 14-15. Non è finita: tiro dai sette metri realizzato da Pocaterra allo scadere dei primi 30', il parziale del primo tempo si fissa sul 14-16.

Apertura di secondo tempo e subito Sassari impatta sul 16-16. La squadra sarda, giunta a Pontinia da terza in classifica nella Poule Scudetto, tocca si porta nuovamente avanti di tre reti (17-20). Ma il finale è ancora tutto da giocare: Fanton ancora per il 20-21, ma pesano gli errori dai sette metri accumulati dal team Federale nel corso del match. Sassari s'affida all'esperienza di Chernova per il 22-25 a 5' dalla fine, "Futura" torna sul -2. Il pareggio però non arriva, con l'ultima rete di Ganga che fissa il punteggio sul 24-26 in favore delle ospiti.

"Dopo un inizio con un po' di indecisione, in cui secondo me ci è mancata la prepotenza necessaria per imporci da subito sull'avversario, anche noi siamo riuscite a carburare e a far riemergere lo spirito guerriero già sfoderato nella prima giornata di campionato, proprio contro Sassari. Giocando con maggiore sicurezza e grazie ad azioni veloci e una difesa più aggressiva, abbiamo chiuso il primo tempo in vantaggio", dichiara Daniela Dovesi a fine gara.

Poi il pareggio di Sassari. "Sapevamo che, non appena rientrate in campo, ci avrebbero imposto il loro gioco e ci sono mancate la lucidità e l'esperienza per mantenere il vantaggio. Siamo state costrette a rincorrerle per tutta la partita. Credo che alla fine abbiamo pagato le troppe palle perse, i rigori sbagliati e l'incapacità di sfruttare le situazioni di superiorità numerica".

"Personalmente sono contenta di aver fatto il mio tra i pali - conclude Daniela - visto che avevo iniziato la Poule Scudetto col piede sbagliato. Alle mie compagne serve la sicurezza di un portiere che le aiuti, che non faccia pensare loro di sprecare energie inutilmente in difesa. Quello che voglio è giocare con grinta e determinazione, con la consapevolezza che Futura è all'altezza delle prime tre squadre del campionato".

Il ritorno in campo del team Federale già sabato prossimo: al Palasport di Pontinia sfida contro la Leadercoop Teramo, capolista della Poule Scudetto.

Esercito-FIGH Futura Roma - Sassari 24-26 (p.t. 16-14) Esercito-FIGH Futura Roma: Dovesi, Ferrari, Zanotto, Trombetta, Serafini, Franco, Guerra 1, Cappellaro 1, Pocaterra 5, Costa 3, Niederwieser 2, Di Pietro 1, Ganga 7, Fanton 4. All: Marco Trespidi Sassari: Pistelli 3, Piras, Chernova 11, Onnis, Furlanetto 1, Contini, Morreale, Gheorghe 5, Giudice, Sedda, Pastor 1, Pepe 5. All: Dario Pes Arbitri: Vairo - Balzano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano: "Futura" sfiora l'impresa, alla fine vince Sassari

RomaToday è in caricamento