rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport Outdoor Frascati

L'Atletica Frascati chiude un grande 2021 con l’ultima tappa del trofeo autunnale di mezzofondo

"Abbiamo vinto le precedenti cinque tappe a livello di classifica per società e ottenuto tanti piazzamenti importanti a livello individuale"

Frascati (Rm) – L’Atletica Frascati si prepara all’ultimo atto ufficiale del 2021. Domenica, a Rocca di Papa, si terrà l’ultima prova del “Trofeo autunnale di mezzofondo” (organizzato dalla Fidal Roma Sud) con la disputa delle gare a staffette. Una manifestazione dominata dal club tuscolano come ricorda il tecnico Giorgia Di Paola: “Abbiamo vinto le precedenti cinque tappe a livello di classifica per società e ottenuto tanti piazzamenti importanti a livello individuale. Domenica ci sarà l’ultimo atto e alla fine dell’evento ci saranno le premiazioni per club e singoli atleti. Siamo soddisfatti del comportamento dei ragazzi in una manifestazione che l’anno scorso non si era tenuta a causa della pandemia”. La Di Paola fa un passo indietro per tracciare un bilancio di quello che è stato il 2021 dell’Atletica Frascati e delle società maggiori “collegate”, ovvero la Rcf Roma Sud (nel maschile) e l’Acsi Italia (nel femminile). “Si chiude un anno ricco di soddisfazioni in cui i migliori risultati sono stati il titolo italiano indoor Allieve conquistato a febbraio da Gloria Kabangu che successivamente purtroppo è stata condizionata da un infortunio. Come non ricordare il terzo posto di Ginevra Di Mugno ai campionati italiani Cadetti di corsa campestre, il secondo posto di Francesco De Santis sui 300 tra i Cadetti agli italiani di Parma, i quarti posti indoor e all’aperto ottenuti da Giulio Luciani sui 400 piani ai campionati italiani Junior e quello di Diego Carletti tra i Cadetti nel triplo. La squadra cadette ha vinto il Trofeo regionale di cross lo scorso inverno ed è riuscita a salire sul terzo gradino del podio nel campionato regionale di società in pista. Soprattutto è stato l’anno degli Under 14: la categoria Ragazzi dell’Atletica Frascati rientrati alle gare solo in estate dopo l’assenza protratta per il Covid, ha dominato la scena nel Lazio, un vivaio nel quale si intravedono tanti futuri possibili talenti e che riesce a competere con “giganti” come Rieti e Fiamme Gialle Simoni. Inoltre abbiamo avuto un incremento notevole di tesserati, anche collegato alle restrizioni per il Covid che per l’atletica sono state meno “invasive” rispetto agli sport al chiuso”. Per l’Atletica Frascati, comunque, è già tempo di proiettarsi ai primi importanti appuntamenti del nuovo anno: “Apriremo il 2022 su due fronti diversi, vale a dire con le corse campestri per le categorie giovanili e per i mezzofondisti del settore assoluto (tra i quali l’allieva Ginevra Di Mugno, ndr), mentre per i velocisti e mezzofondisti veloci faremo alcune uscite al coperto, alla ricerca di una qualificazioni per i campionati italiani al coperto resa particolarmente complicata dalle restrizioni anti Covid, con numero limitato di partecipanti. Non sarà molto comodo a livello logistico, ma d’altronde in Italia esistono solo due impianti al coperto omologati per l’atletica e cioè ad Ancona e a Padova: una città come Roma, ad esempio, non ne ha nessuno e questo è veramente un aspetto su cui riflettere, anche quando si festeggiano i trionfi olimpici…”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Atletica Frascati chiude un grande 2021 con l’ultima tappa del trofeo autunnale di mezzofondo

RomaToday è in caricamento