Stadio Roma, il countdown inizia. Marino: "Sarà pronto in 2 anni"

Il nuovo stadio della Roma dovrebbe ispirarsi, manco a dirlo, nella sua struttura al Colosseo

Il conto alla rovescia è scattato. Continuano le indiscrezioni sul nuovo stadio della Roma che sarà presentato mercoledì alle 11 presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio. Alla cerimonia ci sarà anche il 'Divino' Paulo Roberto Falcao, nella Capitale già da ieri, simbolo dell'ambizione e della voglia di vincere romaniste. Sono attese almeno 400 persone tra politici, giornalisti e curiosi. C'è chi ne pronostica anche di più.

L'impianto, che sorgerà sui terreni di Tor di Valle di proprietà del costruttore Luca Parnasi (a breve verrà costituita anche una Newco ad hoc che si occuperà della gestione di un'operazione che prevede anche spazi e strutture commerciali destinati a grandi sponsor come Nike o Disney), sarà avveniristico e pensato per restare aperto tutta la settimana. La capienza base sarà da 52 mila posti (in grado quindi di poter ospitare anche finali di Champions League), con la possibilità di arrivare fino a 60 mila. 

Pallotta è pronto, finalmente, a svelare il disegno del nuovo progetto. Si parla già di cifre. ​L'impianto, finanziato da privati, costerà più di 400 milioni di euro. Per le infrastrutture esterne si prevede un costo tra i 400 e i 500 milioni. Gli abbonamenti extra lusso costeranno circa 15mila euro, per un palco con cena-vista campo e visita degli spogliatoi. Domani sera, a Spazio 900, ci sarà anche una festa dedicata agli sponsor che intendono investire nel progetto. Insomma è davvero tutto pronto.

Ci sarà anche il sindaco Ignazio Marino, che qualche giorno fa aveva auspicato la consegna del nuovo impianto nel giro di due anni, per la stagione 2016-2017. Una data che trova d'accordo Pallotta. Il presidente americano riguardo alla possibilità che Francesco Totti riesca a giocare fino all'ultimazione del nuovo impianto fu chiaro già un anno fa: "Spero che Totti segni il primo gol nel nuovo stadio"

Una data, però, forse troppo pretenziosa per un'opera che dovrà soddisfare tutti. "Quello che l'amministrazione comunale verificherà con molta serietà e molto rigore, è la cubatura che dovrà essere utilizzata affinchè ci siano vantaggi per i tifosi, per il club e per la città - ha sottolineato il sindaco - Non sono preoccupato, ma sono molto attento sugli aspetti urbani, di viabilità. Un investimento così importante, da un miliardo di euro, rappresenta un'iniezione di energia economica e di lavoro per la città, sarà un motore economico, ma deve nello stesso tempo favorire gli spostamenti dei romani nella vita di tutti i giorni".

Il nuovo stadio sta catalizzando l'attenzione del mondo giallorosso. Un evento così grande che sta facendo passare in secondo piano il (quasi) annuncio del rinnovo di Miralem Pjanic (adeguamento da 1,8 a 3,5 milioni a stagione) e quello prossimo di Rudi Garcia. Chi sogna un altro anno di contratto è anche Rodrigo Taddei. Chissà se arriverà, l'importante adesso è il 'nuovo' Colosseo.


INFORMAZIONI SUL NUOVO STADIO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento