Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Ecco il Franco Sensi Stadium, la nuova casa dei romanisti

Capienza fissata a 55.000 posti. Due gli anelli, per una distanza massima dal campo pari a 68 metri rispetto agli attuali 92 dello stadio Olimpico. Dall'inizio dei lavori ci vorranno tra i 24 e i 26 mesi per realizzarlo. Ancora ignoti i costi

nuovo_stadio_as_roma2Si chiamerà Stadio Franco Sensi. O forse sarebbe meglio dire: Franco Sensi Stadium, visto che il modello è quello inglese. Capienza media, 55.000 spettatori, due soli anelli e punto massimo di distanza dal campo pari a 68 metri, contro gli attuali 92 dello stadio Olimpico.

Ad illustrare oggi il progetto, oltre alla presidentessa Rosella Sensi, al Sindaco di Roma Alemanno e il presidente della Regione Marrazzo, c'era anche chi lo stadio l'ha pensato, ovvero l'architetto Gino Zavanella. Lo stadio sorgerà in zona Aurelia, nei pressi del Raccordo, praticamente su via della Monachina, dove attualmente c'è un campo nomadi.

IL CONCEPT
“Abbiamo pensato ad uno spazio unico dove la partita é l'evento clou, ma dove si potesse vivere tutta l'intera giornata, 7 giorni giorni su 7”, spiega Zavanella. "Le tribune sono molto vicine al campo. Siamo stati attenti alle norme sulla sicurezza”. Lo stadio è senza barriere architettoniche e si può evacuare in 5 minuti. L'intenzione è quello di costruirlo senza divisioni tra settori.

LA FORMA
La struttura è formata da due Led e da una pelle in zinco titanio, resistente agli agenti atmosferici. La copertura ha dei pannelli fotovoltaici. Lo stadio sarà ventilato e il manto erboso sarà irradiato. “Sarà il primo stadio ecosostenibile”, conclude Zavanella. “Questo stadio vive all'interno ed all'esterno, spenti i riflettori continuerà a rendere servizi alla gente per tutta la settimana”.

I COSTI

I costi di realizzazione della struttura non sono al momento noti. Spiega Cristina Mazzoleni, responsabile amministrativa della società: “Il costo comprende più elementi ed avrà un suo piano di sostenibilità economica. L'obiettivo primario è quello di creare valore per l'azienda e ricavi differenziali, con attività commerciali secondarie”.

I TEMPI DI REALIZZAZIONE
i progettisti hanno parlato di 24-26 mesi dalla data di inizio dei lavori, che verranno affidati ad imprese locali per favorire il tessuto sociale. Sempre rispondendo alle domande dei giornalisti, il presidente della Roma Rosella Sensi ha assicurato che "lo stadio entrerà nel patrimonio della AS Roma, è un progetto voluto dalla proprietà per dare stabilità economica alla società. Se è stato sottoposto ad Unicredit? No, ma non avrei difficoltà a farlo".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il Franco Sensi Stadium, la nuova casa dei romanisti

RomaToday è in caricamento