Sport

Napoli-Lazio 5-2, disfatta biancoceleste allo Stadio Maradona

Troppo Napoli per la Lazio. La squadra biancoceleste perde per 5 a 2 e adesso la Champions è più lontana

Napoli-Lazio termina 5 a 2. Una brutta sconfitta per i biancocelesti che perdono terreno nella corsa Champions. I gol di Immobile e Milinkovic-Savic non sono serviti alla Lazio per evitare la pesante sconfitta al Maradona. Insigne (doppietta), Politano, Mertens ed Osimhen i marcatori partenopei. Una fragilità difensiva disarmante della squadra capitolina che ha subito senza possibilità di replica le offensive della squadra partenopea. 

Primo tempo

Un inizio shock per la Lazio che dopo sette minuti è già sotto nel punteggio. Il Var richiama Di Bello che assegna un rigore al Napoli, per fallo di Milinkovic-Savic su Manolas. Dal dischetto Insigne non sbaglia. Politano al 12esimo porta il Napoli sul 2 a 0. L’azione parte da Insigne che con un gran lancio trova Mertens, che a sua volta serve Politano. L’ex Inter libera il suo mancino sul primo palo battendo Reina. La reazione della Lazio è tutta su un tiro che si infrange sul palo di Correa

Secondo tempo

Nella ripresa, il Napoli dilaga. All’alba del secondo tempo Insigne trova la doppietta con un destro morbido che batte Reina un po' fuori dai pali. Al 65esimo Mertens trova il gol numero 102 in campionato con il Napoli. Il belga dal limite dell’aerea trova un gran destro al volo su cui l’estremo difensore biancoceleste non può nulla. Sul 4-0, la Lazio ha una reazione nervosa. Immobile al 70esimo trova il suo sesto gol consecutivo al Napoli e Milinkovic-Savic al 74esimo su calcio di punizione batte Meret. Il tentativo di rimonta della Lazio però viene bloccata sul nascere dalla squadra di Gattuso. Osimhen, entrato da poco, al minuto 80 su contropiede trova il pokerissimo che chiude la partita. 

Una sconfitta senza appello della Lazio che fallisce un vero e proprio spareggio Champions. Partita messa subito sui binari preferiti dal Napoli più ficcante e propositivo dei biancocelesti. I partenopei adesso si trovano soltanto a tre punti dal secondo posto. Prova sottotono di Luis Alberto, che da tempo porta con sé, problemi fisici che ne condizionano le prestazioni. La speranza Champions per la squadra di Inzaghi, è ora appesa ad un labile filo. Di vitale importanza la prossima sfida, lunedì sera contro il Milan all’Olimpico. 

Tabellino

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas (dal 71’ Rrahmani), Koulibaly, Hysaj; Bakayoko (dall’ 89’ Lobotka), Fabian Ruiz; Insigne, Zielinski (dall’ 82’Elmas), Politano (dal 72’ Lozano); Mertens (dal 72’ Osimhen). ALLENATORE: Gennaro Gattuso.

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic (dall’83’ Akpa Akpro), Leiva (dal 58’ Cataldi), Luis Alberto (dal 64’ Pereira), Fares (dal 65’ Lulic); Correa, Immobile (dall’83’ Muriqi). ALLENATORE: Massimiliano Farris (allenatore in seconda).

MARCATORI: 7’ e 53’ Insigne (N), 12’ Politano (N), 65’ Mertens (N), 80’ Osimhen (N); 70’ Immobile (L), 74’ Milinkovic-Savic (L). 

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli-Lazio 5-2, disfatta biancoceleste allo Stadio Maradona

RomaToday è in caricamento