rotate-mobile
Sport

"Nainggolan ubriaco alla guida dopo Belgio-Grecia": lui smentisce e posta una foto

Secondo il quotidiano "Nieuwsblad.be", il 25 marzo, dopo Belgio-Grecia, Radja sarebbe stato fermato dalla polizia stradale alle 7 del mattino e gli sarebbe stata ritirata la patente ma lui nega

Radja Nainggolan era ubriaco alla guida, dopo un party selvaggio avvenuto al termine di Belgio-Grecia del 25 marzo. E' questa ricostruzione fatta dal quotidiano belga 'Nieuwsblad.be' che il Ninja della Roma sarebbe stato fermato dalla polizia stradale alle 7 del mattino con un tasso alcolemico superiore alla norma e gli sarebbe stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza.

Secondo il quotidiano tutto sarebbe successo dopo l'impegno con la nazionale. Stando anche ad altre fonti locali che avrebbero confermato la notizia, Nainggolan sarebbe stato fermato mentre era al volante al termine di una notte in discoteca a Sint-Niklaas. Oltre al ritiro della patente, per il Ninja sarebbe scattata anche una multa. 

Ricostruzione dei fatti smentita però dal diretto interessato. "Sono tutte s*******e - ha spiegato il centrocampista belga -. Non guidavo io ma un mio amico. Non ho neanche dovuto sottopormi all'alcol test", sottolinea il giallorosso postando una foto su Instagram con la patente di guida. Già in passato, in Belgio, Nainggolan aveva fatto discutere perché sorpreso a fumare.

nainggolan1-4

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nainggolan ubriaco alla guida dopo Belgio-Grecia": lui smentisce e posta una foto

RomaToday è in caricamento