Martedì, 3 Agosto 2021
Sport

Tre su tre in Europa: la Virtus d'Eurolega è inarrestabile

Dopo spagnoli e russi, cadono anche i greci del Maroussi. Gli uomini di Gentile comandano ora il girone e la settimana prossima, contro Maccabi, potrebbero già ipotecare il passaggio di turno

La Virtus non si ferma più. Le notti magiche di Eurolega portano in dote la terza vittoria consecutiva (la seconda fuori casa). A farne le spese è il Maroussi, una squadra greca solida ed insidiosa ma con poco talento nel roster.

Un girone che alla vigilia sembrava proibitivo per la compagine romana sta facendo decollare il gruppo di Gentile. La Lottomatica è infatti l'unico team imbattuto nel suo girone e nelle ultime settimane le sue prestazioni hanno inevitabilmente attirato le attenzioni delle squadre di vertice del vecchio continente.

I capitolini hanno sciorinato grande sicurezza e giocato un basket pratico ed efficace, la partita ha sempre conosciuto un senso unico, con i malcapitati greci costretti ad inseguire ed i virtussini impegnati ad amministrare con intelligenza il “gameplan” della serata.

La Virtus ha messo in frigorifero la partita già a fine primo quarto con un vantaggio in doppia cifra (17-27) e non si è più fermata trasformando l'ultimo periodo di gioco in una semplice formalità nonostante la consueta incapacità di uccidere con cattiveria la sfida nel terzo quarto.

Il risultato è la cosa che deve meno impressionare il pubblico. Roma ha messo in mostra diversi progressi in tutte le fasi del gioco e sfoggiato una chimica di squadra davvero rimarchevole; c'è spazio per tutti in questa nuova versione della Lottomatica.

Ibby Jaaber ha fatto registrare come di consueto le statistiche più interessanti (14 punti e 7 assist) , ma alle sue spalle ogni singolo componente della truppa di Nando Gentile ha portato in dote giocate su entrambi i lati del campo che hanno soffocato la verve degli ellenici.

Impressionante leggere i numeri di fine gara, i romani hanno messo a referto cifre notevoli nel tiro pesante (8-13 con il 61% complessivo) a differenza dei padroni di casa costretti a sparacchiare dall'arco con numeri sotto il 30%, meno scintillante il confronto a rimbalzo (più equilibrato) ma anche in questo comparto statistico sono gli ospiti a prevalere (22-28).

Il calendario tanto per cambiare concede poco respiro: il 12 novembre la Lottomatica affronterà in casa il Maccabi per ipotecare con autorità un passaggio del turno che fine ad un mese fa sembrava soltanto un ipotesi, per giunta scarsamente accreditata dai media.

Gentile dovrà a meno di Datome per un altro paio di settimane, avvolto maggiormente nel mistero il recupero di Vitali, il play tanto invocato sta svolgendo un lavoro di preparazione e secondo qualche indiscrezione l'esordio potrebbe avvenire nel giro di una decina di giorni.

Tra le tante note liete va segnalata la prima buona prova di Ricky Minard dopo un avvio di stagione poco brillante.

Il Top Nando Gentile. Migliora notevolmente le sue letture tattiche da inizio stagione, ed ha il merito di guidare un gruppo nuovo e poco esperto in Eurolega accumulando 3 vittorie consecutive e vittime illustri sul suo cammino. A questo punto della stagione, di solito i romani erano intenti a leccarsi le ferite ed elucubrare calcoli per la qualificazione in extremis. Un salto di qualità notevole.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre su tre in Europa: la Virtus d'Eurolega è inarrestabile

RomaToday è in caricamento