Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

La M. Roma Volley torna al PalaTiziano

Dopo la brillante prestazione di giovedì contro la Marmi Lanza Verona, domenica 11 alle ore 18, presso il PalaTiziano, la squadra di Andrea Giani dovrà affrontare la più forte squadra del globo

 Dopo la bella affermazione contro la Marmi Lanza Verona, la M. Roma Volley si appresta a disputare la partita più difficile della stagione, che la vedrà opposta all’Itas Diatec Trentino. Un incontro, quello di domenica 11, che sembra aver già scritto il proprio epilogo, vista la differenza tecnica tra le due squadre, ma che potrebbe comunque riservare delle sorprese. I campioni del Mondo, d’Europa e d’Italia, infatti, nell’ultima partita che li ha visti opposti a Vibo Valentia, sono apparsi stanchi e hanno faticato non poco per aggiudicarsi i tre punti. I capitolini, invece, dopo essersi tolti di dosso la ruggine dovuta alla lunga inattività, in terra scaligera hanno sciorinato una bella prova, che in un sol colpo li ha fatti balzare dal nono al quinto posto in classifica, a soli tre punti da Modena, quarta. Così, con una Itas Diatec più umana e una M. Roma più matura, il risultato del match del PalaTiziano potrebbe non essere così scontato come tutti ci aspetteremmo. Speriamo che Zaytsev e Sabbi riusciranno a giocare come in Veneto, dove hanno totalizzato, rispettivamente, 20 e 22 punti ciascuno, rendendo difficile la vita della difesa gialloblù soprattutto in battuta. Fondamentale, quest’ultimo, che, negli incontri diretti contro Trento, ha sempre sorriso ai biancorossi, che possono contare su Osmany Juantorena, il miglior battitore del mondo. Per l’impresa, però, alla squadra di Giani servirà anche tutto il calore del pubblico romano, che nei momenti che contano sa diventare il settimo giocatore in campo.

La M. Roma Volley – Andrea Giani dovrebbe ripartire dalla formazione che ha battuto la Marmi Lanza, schierando: Dante Boninfante in palleggio, in diagonale con Giulio Sabbi, opposto; Ivan Zaytsev e Gabriele Maruotti a banda; Martin Lebl e Travis Passier al centro; Alessandro Paparoni,
libero.

L’Itas Diatec Trentino – Radostin Stoytchev dovrebbe schierare: Raphael in regia, opposto a Jan Stokr; Emanuele Birarelli e Mitar Djuric al centro, mentre sull’altra diagonale giocheranno Osmany Juatorena e Matey Kaziyski. Il ruolo di libero dovrebbe essere affidato al solito Andrea Bari.

La statistica – I precedenti sono impietosi per la M. Roma Volley che ha perso tutti gli 8 incontri finora disputati, vincendo appena 4 set sui 28  disponibili. Per quanto riguarda i giocatori, tra i romani, in questa stagione, il mattatore è il solito Zaytsev con 143 punti all’attivo, contro i 125 del trentino Kaziyski. Interessante è anche il conto degli ace. Per Trento Juantorena ha totalizzato, fin’ora, 23 punti direttamente su battuta, mentre per Roma, Zaytsev, dai nove metri, ha messo per terra 19 palloni.


Dopo la bella affermazione contro la Marmi Lanza Verona, la M. Roma Volley si appresta a
disputare la partita più difficile della stagione, che la vedrà opposta all’Itas Diatec Trentino. Un
incontro, quello di domenica 11, che sembra aver già scritto il proprio epilogo, vista la differenza
tecnica tra le due squadre, ma che potrebbe comunque riservare delle sorprese. I campioni del
Mondo, d’Europa e d’Italia, infatti, nell’ultima partita che li ha visti opposti a Vibo Valentia, sono
apparsi stanchi e hanno faticato non poco per aggiudicarsi i tre punti. I capitolini, invece, dopo
essersi tolti di dosso la ruggine dovuta alla lunga inattività, in terra scaligera hanno sciorinato
una bella prova, che in un sol colpo li ha fatti balzare dal nono al quinto posto in classifica, a soli
tre punti da Modena, quarta. Così, con una Itas Diatec più umana e una M. Roma più matura, il
risultato del match del PalaTiziano potrebbe non essere così scontato come tutti ci aspetteremmo.
Speriamo che Zaytsev e Sabbi riusciranno a giocare come in Veneto, dove hanno totalizzato,
rispettivamente, 20 e 22 punti ciascuno, rendendo difficile la vita della difesa gialloblù soprattutto
in battuta. Fondamentale, quest’ultimo, che, negli incontri diretti contro Trento, ha sempre sorriso
ai biancorossi, che possono contare su Osmany Juantorena, il miglior battitore del mondo. Per
l’impresa, però, alla squadra di Giani servirà anche tutto il calore del pubblico romano, che nei
momenti che contano sa diventare il settimo giocatore in campo.

La M. Roma Volley – Andrea Giani dovrebbe ripartire dalla formazione che ha battuto la Marmi
Lanza, schierando: Dante Boninfante in palleggio, in diagonale con Giulio Sabbi, opposto; Ivan
Zaytsev e Gabriele Maruotti a banda; Martin Lebl e Travis Passier al centro; Alessandro Paparoni,
libero.

L’Itas Diatec Trentino – Radostin Stoytchev dovrebbe schierare: Raphael in regia, opposto a Jan
Stokr; Emanuele Birarelli e Mitar Djuric al centro, mentre sull’altra diagonale giocheranno Osmany
Juatorena e Matey Kaziyski. Il ruolo di libero dovrebbe essere affidato al solito Andrea Bari.

La statistica – I precedenti sono impietosi per la M. Roma Volley che ha perso tutti gli 8 incontri
finora disputati, vincendo appena 4 set sui 28 disponibili. Per quanto riguarda i giocatori, tra i
romani, in questa stagione, il mattatore è il solito Zaytsev con 143 punti all’attivo, contro i 125
del trentino Kaziyski. Interessante è anche il conto degli ace. Per Trento Juantorena ha totalizzato,
fin’ora, 23 punti direttamente su battuta, mentre per Roma, Zaytsev, dai nove metri, ha messo per
terra 19 palloni.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La M. Roma Volley torna al PalaTiziano

RomaToday è in caricamento