Lupa Frascati, Leccese: "In questo finale di stagione ci giochiamo la conferma"

"Il primo posto ormai dobbiamo dimenticarlo, c'è tanta rabbia perchè crediamo di avere una squadra fortissima"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

«Ognuno di noi si gioca la riconferma». Luciano Gabriel Leccese, attaccante argentino classe 1982 della serie D della Lupa Frascati, fa capire quanto lui e i suoi compagni ci tengano a far bene in questo finale di stagione. La sconfitta di domenica scorsa con l'Isola Liri per 2-1 ha sancito la fine dei sogni di primo posto del gruppo di mister Gregori ora distante 13 punti dalla vetta. «Inutile parlare degli altri - dice Leccese -, dobbiamo pensare partita dopo partita e cercare di fare il massimo. Il primo posto ormai dobbiamo dimenticarlo, c'è tanta rabbia perchè crediamo di avere una squadra fortissima, ma purtroppo non sempre siamo riusciti a esprimerci come sappiamo. Anche domenica scorsa abbiamo regalato un tempo, il primo, poi siamo usciti alla distanza senza però riuscire a portare a casa i tre punti». E domenica all'Otto Settembre arriva la Porto Torres. «All'andata finì 3-3 e fu un'altra occasione sciupata - sostiene l'attaccante argentino -. Siamo consapevoli che dobbiamo fare punti e che dobbiamo essere cattivi e concentrati in tutte le gare che rimangono da qui alla fine della stagione». Il play off per alcuni è solo un "inutile" allungamento della stagione. «Non crediamo affatto che sia così - controbatte Leccese -, vogliamo giocarli e cercare di arrivare il più lontano possibile anche perchè potrebbe essere utile per un'eventuale richiesta di ripescaggio». La Lupa, comunque, può contare su un attaccante molto importante già per la promozione dall'Eccellenza. «Ora sto bene - conferma Leccese - e ho messo alle spalle tutti i problemi fisici (uno alle costole e un altro alla mano, ndr) che praticamente mi hanno perdere quattro mesi».

IL COLPO - La società, intanto, ha piazzato un altro colpo di mercato. Con l'Isola Liri, infatti, ha debuttato (andando subito a bersaglio) Emanuele Morini, mezzapunta classe 1982 che nella prima parte della stagione ha giocato con la maglio dello Shumen (serie B della Bulgaria). Ragazzo scuola Roma, Morini ha avuto esperienze in B (col Vicenza), C1 (Lumezzano, Sambenedettese e Foggia), C2 (Lumezzane) e D (Cynthia e Viterbese), oltre che nella serie A bulgara (Botev Plovdiv nel 2009).

GIOVANILI - Infine due risultati del turno infrasettimanale dei campionati giovanili d'Eccellenza. Gli Allievi hanno perso 2-1 sul campo dell'Anziolavinio, mentre i Giovanissimi hanno piegato 1-0 il Cisterna.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento