Sport

Roma, Luis Enrique: "Abbiamo una nostra identità nonostante le sconfitte"

"La Roma ha una sua identità, piacerà o no, questo è un altro discorso. Sono contento senza guardare la classifica, perchè vedo una identità". Il tecnico della Roma punta tutto sull'identità che la sua squadra ha raggiunto

Il tecnico della Roma, Luis Enrique, punta tutto sull'identità che la sua squadra ha raggiunto e per questo l'asturiano si dice contento alla vigilia della gara con l'Inter e nonostante la sconfitta di Cagliari: "Se giocheremo senza paura, e con la massima fiducia, saremo in grado di battere l'Inter. E se perderemo, avendo dato il massimo, il 100% , non succederà nulla. Lo spagnolo, dopo la pesante sconfitta con il Cagliari ha sottolineato di "essere ancora molto attivista, nessuno può dire che questa squadra non ha una identità, tutti sanno come gioca la Roma e per me questa è già una vittoria".

Per migliorare però Luis Enrique conosce solo una strada, il lavoro. In merito alla sfida contro i nerazzurri, infine, Luis Enrique ha spiegato che la gara di domani "sarà difficile, l'Inter è fortissima, ha giocatori di qualità e di livello e ha avuto un miglioramento importante con l'arrivo di Ranieri". E proprio nei confronti dell'ex tecnico giallorosso, Luis Enrique ha speso parole di stima: "Ranieri per me è bravissimo, è un tecnico di esperienza che conosco già dai tempi in cui allenava in Spagna. Non conosco come lavora ma posso solo parlar bene di lui". "Se De Rossi ci sarà e se potrà giocare tutta la partita ancora non lo sò. Ha fatto un lavoro fisico differenziato e solo gli ultimi due allenamenti con la squadra, vedremo come si sente, ma pur stando in condizione per giocare non so se riuscirà a farlo per 90 minuti", ha concluso in conferenza stampa il tecnico della Roma parlando del centrocampista di Ostia che sembra aver recuperato per l'Inter ma non si sa quale autonomia possa avere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Luis Enrique: "Abbiamo una nostra identità nonostante le sconfitte"

RomaToday è in caricamento