Sport

Roma, Luis Enrique: "In Coppa Italia motivazione extra. Pallotta è un grande"

Il tecnico giallorosso non si sbilancia su questa Roma: "Noi allenatori dipendiamo dai risultati. A me piace vedere quello che vedo, mi fa essere fiducioso e mi aspetto che la squadra continui a migliorare"

La Roma non dimentica, si concentra, vive un buon momento di forma e vuole cavalcarlo. Luis Enrique carica così la sua squadra in vista dell'incontro di Coppa Italia che la formazione giallorosso giocherà domani sera all'Olimpico contro al Fiorentina. È ancora vivo infatti il ricordo del pesante 3-0 subito lo scorso dicembre con i viola al Franchi: una partita choc con due rigori e tre espulsioni. "Non cambierà nulla per quanto riguarda la mentalità, la Coppa Italia è una competizione stimolante, che non disturba affatto. Dopo l'allenamento di oggi con una situazione diversa, con tre gare in sei giorni, vedremo come si stanno i giocatori per andare a vincere la partita".

IL PORTIERE - Giocherà Stekelenburg o no? "Domani lo vedremo: quello del portiere è un ruolo diverso. Sono convinto che è meglio avere una rosa con 20 giocatori che possono giocare tutti e a lungo termine per me diventa un rinforzo. Devo parlare con tutti e vedere come si allenano oggi. La formazione di domani sarà quella che secondo me sarà la migliore per vincere la partita. La mentalità è la stessa: i giocatori sanno che rappresentano la società e devono dare il massimo con la maglia della Roma"

LA FORMAZIONE - "Kjaer sta facendo un gran lavoro. Borini, sapete che mi piace tantissimo, ma non voglio rischiarlo, sono un pò impaurito che possa incorrere in una lesione muscolare, ma non lo so, forse può giocare, domani vediamo".

PJANIC - Lo spagnolo ha poi parlato del buon momento di forma di Pjanic: "Se me lo aspettavo così determinante? Lo avevo visto giocare e sapevo della sua grande qualità. Ci sono giocatori con più peso specifico ma spero siano tanti. Lui può essere un bell'esempio di quello che cerchiamo. Non guardo mai l'età, non è un riferimento valido, conta quello che fai in campo".

PALLOTTA - Ieri sera James Pallotta, in perfetto stile americano, si è tuffato nella piscina all'aperto vestito dopo l'incontro con tutte le persone che lavorano a Trigoria. "È stato importante sentire dalla sua voce che cosa vuole, cosa pensa, di come vede lui la Roma. Ieri ha fatto una riunione non solo con allenatori e giocatori, ma con tutti coloro che fanno parte della società. Il gesto finale è stato simpatico, divertente e dimostra come è lui, aperto, ottimista, che vuole fare bene qui a Roma. È stato un gesto simpatico". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Luis Enrique: "In Coppa Italia motivazione extra. Pallotta è un grande"

RomaToday è in caricamento