Sport

Ludogorets-Lazio 3-3 | Marchetti sbaglia tutto: addio sogno Europa League

Dopo 18 secondi Keita porta avanti la Lazio. Ad inizio ripresa Perea raddoppia. Bezjak e Zlatinski pareggiano ma Klose riporta i capitolini avanti. Nel finale la decide Juninho Quixada

La Lazio pareggia 3 a 3 contro il Ludogorets, nel ritorno dei 16^ di Europa League e a causa del ko dell'andata viene eliminata dalla seconda competizione continentale. Dopo 18 secondi, Keita Balde Diao porta avanti i biancocelesti gelando il Natsionalen Stadion Vasil Levski di Sofia. Nella ripresa Brayan Perea raddoppia il punteggio. I bulgari riaprono la gara con Roman Bezjak. Il pareggio arriva poco dopo con Hristo Zlatinski con la complicità evidente di Federico Marchetti. Partita finita? Macché. Miro Klose riporta la Lazio avanti. Nel finale però Juninho Quixada regala la qualificazione ai bulgari.  

LE SCELTE - Edy Reja cambia un po' le carte in tavola: in porta torna Marchetti, alla prima da titolare dall'arrivo del nuovo tecnico, mentre in attacco Perea viene preferito a Klose. Al posto dello squalificato Cavanda c'è Konko. Solito 4-4-1-1, invece, per Stoicho Stoev che si affida a Marcelinho alle spalle di Bezjak (autore della rete che ha permesso ai bulgari di espugnare l'Olimpico all'andata). 

SUBITO GOL  - La Lazio gioca il primo pallone e si riversa subito in avanti, Stoyanov esce malissimo e un rimpallo favorisce Keita che insacca la palla deLL'1-0! Pareggiato il risultato dell'andata. Gelati i padroni di casa, sotto dopo pochissimi secondi dal fischio d'inizio. La Lazio ha iniziato come meglio non poteva. Al 4' ci prova ancora Keita che dal limite dell'area lascia partire un rasoterra non irresistibile, Stoyanov era sulla traiettoria e il pallone termina sul fondo.

GARA VIVA - Al 10' Zlatinski rimette in mezzo di testa per Bezjak che calcia di collo pieno senza però trovare la porta! I bulgari fanno male quando riescono a ripartire. Risponde la Lazio. Al 16' Keita rimette in mezzo un gran pallone per Candreva, conclusione neutralizzata bene dal portiere bulgaro. Sul ribaltamento di fronte ci prova Marcelinho! Gran cross di Junior Caiçara e conclusione del brasiliano che non trova la porta di un soffio. Partita viva.

RADDOPPIO LAZIO - Il secondo tempo inizia senza cambi. Al 50' scambio tra Biglia e Candreva, quest'ultimo prova il filtrante per Perea ma il cross è troppo alto! La Lazio è partita forte in questo avvio di ripresa. La Lazio insiste e va ancora in gol al 54', questa volta con Perea. Contropiede fulminante di Onazi, pallone in mezzo per Perea che con freddezza supera Stoyanov e insacca il raddoppio. 

MATCH RIAPERTO - Al 56' nel Ludogoretz fuori Aleksandrov, dentro Lumu. Risponde Reja con Lulic per Candreva. Al 65'  Bezjak si gira benissimo e sfodera un gran destro, pallone angolato che Marchetti devia sul palo. E' il preludio al gol bulgaro. Poco dopo aver colpito il palo, l'attaccante sloveno che aveva segnato anche all'andata trova una traiettoria imparabile per Marchetti dopo una grande azione di Fabio Espinho. I padroni di casa ci credono, la Lazio soffre tantissimo sugli esterni.

PAPERA DI MARCHETTI - Reja punta sull'esperienza di Miroslav Klose, gli lascia il posto Perea. Al 77' ripartenza fulminante del Ludogorets con Marcelinho, che però tenta un improbabile tiro cross che si spegne sul fondo. Conclusione dalla distanza di Zlatinski che Marchetti non trattiene, nella presa dell'estremo difensore la sfera sorpassa la linea di porta! 2-2, la Lazio sarebbe fuori.

SUPER KLOSE - La Lazio però non molla e ci crede. Al minuto 80' colpo di testa di Klose che fa venire i brividi ai bulgari. E' solo il preludio al 3 a 2. Trenta secondi dopo aver fallito una rete clamorosa, Klose raccoglie una respinta corta di Stoyanov sul colpo di testa ravvicinato di Biglia! 3-2, passerebbe la Lazio adesso. 

LAZIO ELIMINATA - Reja si copre: entra Gonzalez al posto di Keita, autore dell'1-0 biancoceleste. Al minuto 85' ultimo cambio anche per il Ludogorets: entra Juninho Quixada al posto di Mantyla. E' proprio il brasiliano a decidere la qualificazione. Lancio dalle retrovie e ripartenza del neo entrato in sospetto fuorigioco, Marchetti esce malissimo e Konko non va a chiudere, pallonetto di Juninho che si avvale anche di una deviazione di Biava. 3-3 e Lazio che questa volta è fuori dalla competizione.

TABELLINO
Ludogorets (4-2-3-1)
: Stoyanov; Calcara, Mantyla, Moti, Minev; Espinho, Zlatinski; Aleksandrov (56' Lumu), Marcelinho (77' Michel), Misidjan; Bezjak A disp.: Cvorovic, Barthe, Abalo, Choco, Quixada, Hernandez. All.: Stoev
Lazio (4-3-3): Marchetti; Konko, Biava, Ciani, Radu; Onazi, Ledesma Biglia; Candreva (66' Lulic), Perea (71' Klose), Keita (84' Gonzalez).  A disp.: Berisha, Cana, Mauri, Anderson. All.: Reja
Marcatori: Keita (L), Perea (L), Bezjak (Lu), Zlatinski (Lu), Klose (L), Juninho Quixada (Lu)
Ammoniti: Keita (L), Bezjak (Lu), Konko (L), Perea (L), Zlatinski (Lu)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ludogorets-Lazio 3-3 | Marchetti sbaglia tutto: addio sogno Europa League

RomaToday è in caricamento