Sport

Lotito: "Roma sotto a noi per anni. Ho comprato un super pullman"

Il presidente: "Pronto a intervenire sul mercato. Ho una lista di acquisti

La Juventus vincerà lo scudetto. Al secondo posto arriva il Napoli. Al terzo posto? Non lo so. Il presidente della Lazio, Claudio Lotito non nomina la Roma nella possibile classifica finale del campionato, stilata da lui stesso nel corso della trasmissione 'Il Processo del Lunedì', in onda su Raisport1 ieri sera. 

"Visto quello che è successo in Coppa Italia e domenica in campionato, penso che il Napoli dovrebbe finire secondo", spiega il numero uno biancoceleste che stuzzicato aggiunge, riferendosi ai cugini giallorossi, al momento al secondo posto in classifica: "La Roma c'è stata sotto tanti anni e non ha mai respirato l'aria europea, solo quella di Roma". 

Lotito non ha parlato solo di quello ma anche di calciomercato. "Ho una lista di acquisti, ma io sono un rappresentante delle istituzioni e in questo momento non è possibile parlare di mercato. Acquisteremo in più reparti, anche un attaccante già conosciuto ai media. Saranno persone di alto livello".

Il patron ha svelato inoltre che la società biancoceleste ha "comprato un super pullman, di altissimo livello, di ultima generazione. L'ho fatto perchè la gente deve avere senso di appartenenza - ha spiegato Lotito che parla anche della frattura con i tifosi -. La mia indole mi porta al dialogo, ma sono irremovibile sulle situazioni che comportano l'applicazione delle norme. A Formello faccio volare le colombe e l'aquila. Le persone perbene le rispetto e della critica costruttiva ne faccio tesoro". 

Sul discorso sponsor, invece: "Se devo vendere lo sponsor a una cifra irrisoria è preferibile utilizzarlo per fini benefici - ha rilevato il presidente -. Se qualcuno ha uno sponsor importante ben venga. Se gli altri svendono è una scelta di vita. Vale tre milioni di euro? No".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotito: "Roma sotto a noi per anni. Ho comprato un super pullman"

RomaToday è in caricamento