Lotito contestato alla Lumsa attacca: "Giocatori via per colpa dei tifosi"

Il presidente della Lazio: "Lo stadio della Roma? No, non l'ho visto"

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito a margine del convegno 'Etica, sport, deontologia. Profili mediatici, economici e formativi' all'università Lumsa di Roma, è stato contestato da un tifoso che ha cercato più volte di interrompere la sua intervista.
 

“Devi liberare la Lazio... sei qui a parlare di etica...”, le parole del supporter. Lotito, dopo aver chiesto alla sua scorta di identificare il ragazzo che esponeva il cartello 'Libera la Lazio' alle sue spalle, si è limitato a dire: “È difficile vivere in questo Paese”.


Il presidente poi ha ripreso la sua intervista. “Non è che i giocatori non vogliono venire alla Lazio, ma se ne vogliono andare, non per il rapporto difficile con la società - ha spiegato -. Qualcuno mi ha detto presidè non mi diverto più. Per loro vivere in un contesto di questo tipo crea dei problemi. Se questi atteggiamenti sono di tifosi che vogliono bene alla Lazio, fate le vostre considerazioni. In questo momento dobbiamo concentrarci ed evitare che questo clima ostile condizioni i risultati della squadra. Ci sono molti giocatori che non ne possono più”.


Lotito allora cambia argomento e preferisce invece parlare della recente legge sull'impiantistica. “Va bene per quella di base ma non per gli stadi di grandi investimenti da 200-300 milioni - rileva il numero uno biancoceleste -. Questa legge non consente di poterli realizzare perchè prevede l'equilibrio economico finanziario sia per la realizzazione che per la gestione”.


Alla questione stadi si collega anche quella della spalmatura dei calendari. “Stiamo mettendo mano a cambiare tutto il formato del campionato- assicura Lotito -: è l'unico sistema per evitare le partite infrasettimanali con un grave aggravio dei costi, dei rischi infortuni e di scarsa competitività”.


“Chi gestisce questo sistema si rende conto che tra stage nazionale, partite infrasettimanali e coppe è tecnicamente impossibile - aggiunge -. Ciò va a deperimento della qualità dello spettacolo, della resa del giocatore, e crea nocumento di carattere economico perchè bisogna avere delle rose extralarge”. Lotito prosegue poi nell'analisi del calcio italiano: “Abbiamo un problema nei ricavi economici - conclude - dobbiamo riequilibrare il sistema come avviene in Inghilterra. Non siamo schiavi delle tv ma per massimizzare i ricavi si cerca di sfruttare al massimo le prestazioni, e avere così un ritorno economico”.


E sul Fair Play Finanziario è stato chiaro. “Allo stato attuale ci sono società che lo rispettano e altre no - ha aggiunto il patron biancoceleste -, ma ancora non si conoscono le sanzioni. Non dico che la competizione è alterata, ma nel momento in cui un club riesce ad avere risultati di bilancio che consentono dei gap negativi rispetto ad altri che rispettano pedissequamente la norma...questo determina diversità di comportamento ma anche di risultato sportivo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento