Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

Lodo Zarate, Mauri e Petkovic depongono: decisione entro il 22 luglio

All'udienza erano presenti anche il presidente, Claudio Lotito, e il segretario generale Armando Calveri

Sfilata di testi illustri davanti ai giudici arbitri che devono decidere in merito alla causa per mobbing mossa dal calciatore Mauro Zarate contro la Lazio. Nello studio romano dell'avvocato Massimo Zaccheo, presidente del collegio arbitrale, sono stati sentiti il tecnico biancoceleste, Vladimir Petkovic, il capitano, Stefano Mauri, e il ds Igli Tare nella qualità di testimoni della società capitolina, mentre per conto dell'attaccante argentino ha deposto il suo procuratore Luis Ruzzi. 

Assente, invece, il compagno di squadra Luis Cavanda che non ha presentato neanche una memoria scritta perchè, come spiega l'avvocato di Zarate, Tommaso Marchese "non c'è stata la necessità in quanto ci sono aspetti che non sono contestati, come il fatto che questi ragazzi si allenavano a parte". 

All'udienza erano presenti anche il presidente, Claudio Lotito, e il segretario generale Armando Calveri. Le parti si ritroveranno davanti ai giudici, chiamati a decidere se accordare o meno la rescissione del contratto, lunedì 15 luglio. Il lodo, grazie alla proroga accordata dalla difesa di Zarate, slitterà invece di 12 giorni, al 22 luglio. 

"Deve essere rispettato l'accordo collettivo - dice Marchese -, per mettere un giocatore fuori squadra bisogna seguire un certo procedimento. Farlo poi per tutto l'anno non è una scelta tecnica ma, in realtà, un'esclusione. Tutti oggi hanno detto che Maurito si impegnava moltissimo ma non era coeso con la squadra". 

"Abbiamo acquisito per avere maggiore certezza un parere dell'Assocalciatori che abbiamo prodotto in atti - aggiunge il legale -. L'Aic ci dice che, se così è, hanno abrogato l'accordo collettivo, ma lasciamo decidere serenamente il collegio. Nessun commento, abbiamo un termine per le ultime memorie, l'udienza fissata per il 12 e poi ci sarà la decisione", si limita invece a dichiarare l'avvocato della Lazio, Gian Michele Gentile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lodo Zarate, Mauri e Petkovic depongono: decisione entro il 22 luglio

RomaToday è in caricamento