Sport

Occasione persa, 3-3 tra Roma e Livorno

Occasione sprecata dalla squadra giallorossa, troppo porosa in difesa. Pizarro sbaglia il rigore del possibile 4-2 e Lucarelli punisce la Roma firmando la tripletta

La Roma poteva portarsi a meno quattro dell'Inter, invece perde un'irripetibile occasione. Sotto di un gol a Livorno, i giallorossi prima pareggiano con Perrotta e poi vanno con Toni. La difesa giallorossa è porosa e la gara torna in equilibrio. Pizarro, croce e delizia, segna il 3 a 2 e poi sbaglia il rigore del ko. Nella riprese l'indemoniato Lucarelli segna il suo terzo gol e fissa il risultato sul 3 a 3. La curiosità del prepartita riguarda il direttore di gara che cambia in extremis. Il designato, Andrea Romeo di Verona, si è fatto male durante il riscaldamento e da forfait. La partita è stata così arbitrata da Andrea Gervasoni di Mantova, che avrebbe dovuto essere il quarto uomo, ruolo che passa di conseguenza allo stesso Romeo.

Nei primi 45 minuti succede di tutto. Da una parte Lucarelli segna due gol grazie alla clamorosa complicità di Juan e Mexes. Dall'altra Perrotta in formato mondiale segna e fa la sponda per Luca Toni che segna in posizione dubbia, Pizarro d'altro canto fa gioire i giallorossi al 28', mentre al 39' fa disperare i suoi beniamini fallendo un penalty dopo il fallo di Knezevic su Menez. Il francese, oltre al rigore procurato, si nota poco sul terreno di gioco e non aiuta i compagni in fase offensiva.

Nel secondo tempo il gioco non decolla. Le squadre si allungano, mentre le difese si alzano e si fanno più attente. Al 25' la gara cambia ancora. Juan tocca di braccio su cross di Lucarelli. L'arbitro Gervasoni assegna il secondo rigore della partita e Lucarelli realizza la sua prima tripletta in questo campionato, 3-3. Esposito si divora un gol beffa a porta spalancata e la Roma tira un sospiro di sollievo. Nel finale i ragazzi di Ranieri ci provano con il colpo di testa di Juan su punizione di Perrotta che attraversa tutto lo specchio della porta e va sul fondo.
Finisce 3-3 e la Roma spreca un'occasione d'oro. Poteva essere il -4 dall'Inter, è -6.


Bel gesto dei tifosi della Roma che all'Armando Picchi ricordano il giornalista della Rai, Tonino Carino, recentemente scomparso. I tifosi hanno srotolato uno striscione su cui c'e' scritto: ''Se ne va un altro simbolo di un calcio che non c'è più. Ciao Tonino''. Tristi, invece le notizie che arrivano sul piano dell'ordina pubblico. Secondo quanto riportato dall'edizione online de "La Repubblica", un tifoso livornese è rimasto ferito in seguito al lancio di oggetti contundenti da parte di alcuni ultrà romanisti. L'uomo, di cui non è nota l'identità, è stato soccorso dai sanitari del 118

TOP

SIMONE PERROTTA 7: Gol e assist per il centrocampista che torna in formato mondiale. L'ex di Bari e Chievo gioca un primo tempo perfetto. E' ovunque, si accentra, si defila e si inserisce. Nella ripresa ha meno spazi, purtroppo.

LUCA TONI 6: Torna titolare dopo cinquanta giorni. Si dà molto da fare e poco gli importa se il gol che realizza è in posizione sospetta. Nella ripresa cala ma c'era da aspettarselo.

FLOP


PHILIPPE MEXES 5: Preferito a Burdisso il francese denota una scarsa condizione fisica e paga la giornata no di Juan che non lo aiuta contro un posseduto Lucarelli. Partita negativa per Mexes, quest'anno però non è la prima volta.

JUAN 4,5: Lucarelli lo fa ammattire e il brasiliano è colpevole su tutti e tre i gol. Spaesato e spesso in ritardo. Era lui o suo cugino quello in campo all'Ardenza?

IL TABELLINO
Livorno-Roma 3-3
Livorno (3-4-2-1): Rubinho 6; Rivas 5,5, Knezevic 5,5, Esposito 5,5; Perticone 6 (3' st Diniz 6), Filippini 6,5, Moro 6,5, Pieri 5,5; Di Gennaro 6 (35' st Danilevicius sv), Bellucci 5 (5'st Mozart 6); Lucarelli 8. A disposizione: De Lucia, Prutsch, Modica, Vitale. All.: Cosmi.
Roma (4-2-3-1): Julio Sergio 6; Motta 5 (23' st Cassetti 6), Juan 4,5, Mexes 5, Riise 5,5; De Rossi 6, Pizarro 6 (38'st Baptista sv); Menez 5 (31' st Cerci sv), Perrotta 7, Taddei 6; Toni 6. A disposizione: Doni, Burdisso, Tonetto, Brighi. All.:Ranieri.
Arbitro: Gervasoni di Mantova
Marcatori: 9', 26', 26' st rig. Lucarelli (L), 10' Perrotta (R), 19' Toni (R), 28' Pizarro (R)
Ammoniti: Knezevic, Rivas, Di Gennaro, Filippini, Pieri, Lucarelli (L), Pizarro, Menez, Taddei, Cerci, Mexes (R)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occasione persa, 3-3 tra Roma e Livorno

RomaToday è in caricamento