menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

As Roma, Pasqua vista Ajax: tutti contro Fonseca. Clima teso e rassegnazione da fine stagione

Smentite le voci di uno scontro con la squadra. Il clima però non è dei migliori

Il gol di Raspadori, un punto in tre partite, il settimo posto in classifica, il sorpasso della Lazio e un clima di rassegnazione che stona con la vigilia di un quarto di finale di Europa League. Pasqua amara a Trigoria dove tra tecnico e squadra sarebbero volate parole grosse. Un confronto non programmato, ma richiesto alla luce del momento giallorosso. 

Così, alla presenza del general manager Pinto, Fonseca ha avuto un confronto con i calciatori. Le ricostruzioni di Corriere dello Sport e Gazzetta parlano di parole grosse volate e di scontro tra le due parti. Ricostruzioni prontamente smentite dalla società giallorossa che, a mezzo Ansa, spiega: "La Roma smentisce categoricamente le ricostruzioni relative a episodi di tensione nello spogliatoio che nella giornata di oggi avrebbero visto come protagonisti i calciatori giallorossi, l'allenatore Paulo Fonseca e il GM Tiago Pinto. Nessuna discussione prima della seduta di questa mattina alla ripresa degli allenamenti, ma come detto dal tecnico nel post-partita con il Sassuolo la volontà della società è quella di continuare a lottare su entrambi i fronti: campionato ed Europa League".

Una Pasqua movimentata che fa passare quasi in secondo piano la sfida di giovedì all'Ajax. Un match decisivo, primo di eventuali cinque che possono portare alla conquista del trofeo, diventato vero obiettivo stagionale. Difficile infatti appare la qualificazione in Champions League, con le prime cinque staccate e lanciate in filotti di successi che hanno provocato uno strappo in classifica. Si aggiunga anche il bilancio negativo in praticamente tutti gli scontri diretti: il risultato è quello di una qualificazione in Champions a parole e nei numeri ancora possibile, ma nei fatti complicatissima. 

Una Roma molle, stanca, incapace di gestire i risultati e assai poco sul pezzo quella vista con il Sassuolo. Una squadra disunita, apparsa rassegnata e con la testa altrove. Fonseca, non è un segreto, è con le valigie in mano e a fine stagione dovrebbe salutare. Sulle sue tracce ci sono squadre della Premier. Anche l'eventuale (e comunque difficile) vittoria dell'Europa League difficilmente salverebbe il tecnico portoghese. 

Circolano i nomi dei possibili sostituti (Sarri e Allegri su tutti) e, con rinnovi di giocatori chiave da chiudere e rivoluzioni all'organico in vista, il clima sembra quasi da rompete le righe. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento