Sport

Lecce-Roma 4-2 | Disastro Cosmico: senza carattere. Addio Europa

Splendida vittoria del Lecce, ai danni di una Roma invero inguardabile. Male, malissimo la Roma, che vede allontanarsi l'obiettivo del terzo posto e Bojan e Lamela non rendono meno amara la sconfitta

Una bruttissima Roma subisce una pesante sconfitta a Lecce dove vincono i giallorossi salentini. Allo stadio Via del Mare finisce 4 a 2 con due le doppiette che decidono la partita quella di Luis Muriel e di David Di Michele. Nel finale i capitolini si svegliano e così arrivano i gol di Bojan Krkic e Erik Lamela. In classifica il Lecce  sale a 31 e la Roma resta a 47.

IL MATCH - Doppio vantaggio meritato per il Lecce al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco. Ottima la prestazione degli uomini di Cosmi in ogni reparto. Malissimo la Roma finora, pericolosa solo col tiro di Bojan. Al 22' dagli sviluppi di una rimessa laterale arriva la verticalizzazione di Giacomazzi per Muriel, in posizione regolare, a tu per tu con Stekelenburg Muriel lo salta e di sinistro mette in rete. Uno a zero e pessima fase difensiva della Roma che fa peggio nell'occasione del raddoppio salentino. Brivio, sugli sviluppi di un'azione da calcio d'angolo passa per Giacomazzi che, solo in mezzo all'area, serve un assist al bacio a Di Michele che da sei metri non sbaglia. Dopo appena 4 minuti del secondo tempo Muriel fa tutto da solo, incanta il via del Mare, Stekelenburg dorme sonni profondi e la palla si infila alla destra del portiere olandese: 3 a 0. Al 10' va giù Muriel in area, l'assistente di Orsato, Copelli, dà segnalazione all'arbitro che concede il penalty. Non sbaglia Di Michele, è quattro a zero.

LE PAGELLE 

Punizione severa per la Roma. Al 16' prima Benassi in uscita bassa su Osvaldo, poi prova Marquinho dalla distanza ma non inquadra la porta del Lecce. Al 19' ancora un miracolo di Benassi su osvaldo, solo davanti alla porta! Calcio di esterno destro della punta e deviazione in corner del portiere. Grande occasione per la Roma. In piedi fino al vantaggio del Lecce, al minuto 22', poi Luis Enrique si mette seduto in panchina e non si muove più da quel posto. Un segnale per la squadra? Dopo una grande parata di Benassi, arriva il gol di Bojan. Cross di Lamela da destra, Bojan da dentro l'area di destro conclude al volo e mette alle spalle di Benassi. Un gioiellino il sinistro di Lamela su punizione al novantesimo: palla alle spalle di Benassi, è quattro a due. E' finita, anche l'avventura di Luis Enrique?

TABELLINO - LECCE-ROMA 4-2 
Lecce (3-5-2): Benassi; Oddo, Miglionico, Tomovic; Cuadrado (17' st Grossmuller), Blasi, Giacomazzi (37' st Bertolacci), Del Vecchio, Brivio; Di Michele, Muriel (29' st Bojinov). A disp.: Petrachi, Di Matteo, Carrozzieri, Corvia. All.: Cosmi
Roma (4-3-3): Stekelenburg; Rosi, Kjaer, Heinze, Josè Angel; Gago, De Rossi, Marquinho; Lamela, Osvaldo, Bojan. A disp: Curci, Taddei, Cicinho, Perrotta, Viviani, Pjanic, Tallo. All.: Luis Enrique
Arbitro: Orsato
Marcatori: 22' e 4' st Muriel (L), 44' e 10' st (rig.) Di Michelem (L) , 43' st Bojan  (R), 45' st Lamela (R)
Ammoniti: Josè Angel (R), Delvecchio (L), Blasi (L), Di Michele (L), Marquinho (R), Miglionico (L)

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce-Roma 4-2 | Disastro Cosmico: senza carattere. Addio Europa

RomaToday è in caricamento