Lazio, il mistero dei tamponi: blitz degli investigatori a Formello

In casa Lazio tiene ancora banco la vicenda tamponi: per il club biancoceleste due settimane di dubbi e accuse. Oggi all'Olimpico arriva la Juventus

Positivi ai tamponi molecolari del Campus Biomedico, negativi a quelli del laboratorio di analisi “Futura Diagnostica” di Avellino. In casa Lazio è ancora caos tamponi. Solo una cosa è certa: nel lunch match di oggi allo Stadio Olimpico contro la Juventus tra le fila dei biancocelesti mancheranno Thomas Strakosha, Lucas Leiva e Ciro Immobile, con l’attaccante Scarpa d’Oro al centro di un vero e proprio vortice di polemiche, dubbi e sospetti. 

La Lazio travolta dal caso tamponi: il punto

Il caso tamponi agita la Lazio. Da due settimane è un susseguirsi di test ed esiti, accuse e smentite. Tutto ha inizio il 27 ottobre, alla vigilia della gara di Champions League con il Bruges. I test Uefa del Synlab fermano Luis Alberto, Djavan Anderson, Manuel Lazzari e Ciro Immobile. Indisponibili Leiva e Strakosha. La Lazio porta a casa un insperato 1-1

I test di fine ottobre, effettuati prima della gara con il Torino, evidenziano alcuni positivi con il club biancoceleste a non svelare i nomi. Immobile, Leiva e Strakosha, risultati negativi ai test effettuati dal laboratorio di Avellino, partono per la gara contro i granata. Poi ancora uno stop: questa volta dalla Uefa. Fermati prima del viaggio in Russia ancora Leiva, Strakosha e Immobile. Il centrocampista e il portiere risultano negativi al doppio tampone questa volta effettuato da Synlab, Immobile debolmente positivo al Gene N, che non indica specificatamente la presenza del Covid-19. Per l’attaccante niente Zenit. Da qui, in vista della Serie A, l’approdo della Lazio al Campus Biomedico: Leiva, Strakosha e Immobile risultano positivi, sempre negativi nel laboratorio di Avellino. Il mistero tamponi si fa più fitto. La vicenda controversa. 

Nella Lazio è caos tamponi. Lotito: “Che vuol dire positivo? Anche nella vagina delle donne ci sono batteri” 

Lazio, nodo tamponi: a Formello arrivano gli investigatori

Tanto che ieri sera a Formello, così riporta l’Ansa, sono arrivati gli investigatori della polizia giudiziaria inviati dalla Procura della Repubblica che indaga sulla vicenda dei tamponi della squadra e del rispetto dei protocolli anti-Covid. Blitz nel centro sportivo biancoceleste e pure nel laboratorio di analisi 'Futura Diagnostica' con lo scopo di acquisire elementi utili all’indagine. Il presidente del club, Claudio Lotito, si difende: ma sulla Lazio pende lo spettro di pesanti penalizzazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento