Sport

Lazio scherma, weekend impegnativo fra Madrid e Cassino

Susan Maria Sica terza a Madrid

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Fine settimana impegnativo per la Lazio Scherma con le categorie Under 14 in gara a Cassino nella prima prova regionale, valida per la qualificazione ai Campionati Italiani e la spadista Susan Maria Sica (GBR) volata a Madrid con l’obiettivo di vincere il torneo di qualificazione olimpica e strappare l’ultimo pass per Tokyo. Con un girone quasi impeccabile alle spalle (una sola sconfitta con la svizzera Moeschlin), Susan ha eliminato la Rottler Fautsch, atleta del Lussemburgo di notevole esperienza internazionale, in un assalto intenso e di grande dispendio mentale, terminato 15-14. L’accesso alla semifinale conquistato con facilità, 15-11, contro la croata Jukic e poi la corsa dell’atleta della scuola di scherma “Emmanuele F.M. Emanuele” si è fermata di fronte alla n. 10 del ranking mondiale Olena Kryvytska, poi vincitrice della qualificazione olimpica. Tutta esperienza e un terzo posto importante per la giovane spadista di Genzano di Roma, nata e cresciuta sulle pedane della Lazio Scherma Ariccia, atleta della nazionale britannica, che farà tesoro delle sensazioni e delle emozioni vissute a Madrid, sognando la qualificazione alle Olimpiadi 2024. Mentre dirigenti e staff di spada seguivano appassionatamente la volata di Susan, live sul sito della Federazione Internazionale, la carica degli under 14 e giovani promesse della scherma nazionale affrontava nuovamente gli avversari da tutta la Regione Lazio, dopo 14 mesi di stop. I risultati non sono mancati con grande soddisfazione della Vicepresidente Gina Trombetta: “sono felice che i ragazzi possano tornare a gareggiare e a vivere tutti i forti batticuori, che questo meraviglioso sport scatena”. Sabato 24 nella Sciabola ottimo esordio per Jacopo Sciullo, argento nella categoria maschietti; Christian Avaltroni 3° nei Giovanissimi, mentre fra le Giovanissime Rosa Caterina Bilotti 3a e Gaia Taglienti 7a; negli Allievi si ferma ai piedi del podio Gabriele Blasi, mentre Silvano Lupardini chiude al 7° posto. Menzione d’onore per Matteo Farinelli, Giacomo Galluccio e Niccolò Scudieri, neo schermidori alla prima gara ufficiale. Domenica gli spadisti hanno brillato con Stefano Bonuomo argento negli Allievi; Giorgio Roppo, salito sul secondo gradino del podio nella categoria Maschietti; fra le Allieve, Maria Clara Quattrini bronzo e Maia Cervo 6a; Giulia Landi Aureli 5a categoria Giovanissime; Leonardo Roppo 7° classificato e come il fratello Giorgio alla sua prima gara da agonista. Menzione d’onore per Federica Aurisicchio alla sua prima esperienza in una competizione ufficiale della Fis. Organizzazione impeccabile del Comitato Regionale FIS Lazio, guidato da Claudio Fontana, chiamato al difficile compito di far ripartire l’attività agonistica della scherma nel Lazio Il prossimo weekend vedrà impegnati gli Assoluti nel campionato regionale a loro riservato. photocredit: bizzi team per international fencing federation 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio scherma, weekend impegnativo fra Madrid e Cassino

RomaToday è in caricamento