Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Lazio-Roma, Klose contro Totti: sfida tra gol e record

Il bomber tedesco torna dopo lo stop contro il Catania, il capitano romanista sogna un gol. Chi sarà più decisivo domenica al derby tra Lazio e Roma?

Il countdown sta per finire, i minuti passano e l'attesa cresce. Tutto è pronto per Roma-Lazio. Tante storie, molte sfide. Duelli infiniti. Cristian Ledesma è quasi un senatore, per Marteen Stekelenburg sarà una gara senza appello. Hernanes e Eirk Lamela si sfideranno a colpi di samba e tango. E poi ci sono Francesco Totti e Miroslav Klose: sono loro i simboli di Roma e Lazio in vista di questo derby.

Come sempre, quando c'è qualcosa che non va o comunque qualcosa da raddrizzare, la Roma si affida al suo capitano. Il numero 10 giallorosso sarà titolare all'Olimpico, pronto a caricarsi la squadra sulle spalle come fa ormai da quasi 20 anni. Senza il suo faro quest'anno la Roma non riesce a illumiare il suo pubblico. Con 34 gare (30 in campionato e 4 in Coppa Italia) disputate è il primatista di presenze nel derby di Roma. Otto sono invece i suoi gol, a -1 dal primato di Delvecchio e Da Costa. 
 
Zdenek Zeman lo conosce bene e gli ha affidato le chiavi della fase offensiva: 511 presenze in Serie A condite da 219 reti a meno 6 da Gunnar Nordahl. Una media 0,43 gol a partita. Fantastico. Francesco Totti ha anche un altro curioso primato. Con 12, seguito da Guido Masetti con 10, il numero 10 della Roma è il giocatore ad aver vinto più derby. Totti però è anche il giocatore che ha perso più stracittadine: 13, di cui 11 in campionato e 2 in Coppa Italia. 
 
Se la Roma si affida a Totti, Petkovic non può far altro che fare lo stesso con Miroslav Klose. Quando nell'estate del 2011 la Lazio lo portò a Roma a parametro zero in molti diedero del matto a Claudio Lotito e Igli Tare. Affidarsi a un ultratrentenne, seppur con esperienza e numeri da fuoriclasse, allora sembrava un azzardo. Pochi mese dopo ed ecco arrivare 18 reti in 37 presenze. Klose è ormai una certezza di cui questa Lazio, non può fare a meno. Con lui in campo tutti giocano meglio: i compagni lo cercano con insistenza e alle sue giocate sono legate le fortune della squadra biancoceleste.
 
La schiena lo tormenta da tempo ma lui, da vero panzer, non molla e tira dritto fino alla meta. Con la maglia della Germania Klose è poi una garanzia. Con 14 reti in una fase finale del campionato del mondo eguaglia il connazionale Gerd Müller. Fino ad ora, tra coppe, club e nazionale ha segnato 191 gol in 494 partite. Non male. La Nord lo esalta come se fosse un super eroe. Totti contro Klose, sfida a suon di gol per colorare di giallorosso e biancoceleste il pomeriggio del derby di Roma.
 
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Roma, Klose contro Totti: sfida tra gol e record

RomaToday è in caricamento