menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derby, l'analisi: rimpianto Roma e muro Lazio

I giallorossi: "Abbiamo giovato solo noi". I laziali: "Pari giusto"

Dopo sette anni il derby della Capitale termina a reti inviolate e sulla sponda giallorossa del Tevere c'è un pò di rammarico per non aver accorciato in classifica sulla capolista Juventus, fermata a Verona. 

"Ha giocato solo la nostra squadra - dice il romanista Castan -, ma abbiamo conquistato un punto in una partita difficile. Ora pensiamo solo a migliorare per il Napoli". 

"C'è mancato il gol - aggiunge il difensore -. Siamo stati un pò sfortunati e non possiamo guardare indietro, mercoledì c'è una grande squadra". Con i partenopei c'è in palio infatti la finale di Coppa Italia. "Sono curioso di godermi una grande partita perchè ci giochiamo la finale", rileva l'ex napoletano De Sanctis che descrive anche il pareggio di oggi. 

"Rammarico è la parola più giusta. La prestazione la Roma l'ha fatta, è stata una partita arrembante - prosegue il portiere -. Abbiamo ridotto al minimo i rischi di una Lazio che ci poteva colpire in contropiede. Peccato non aver concretizzato tutta questa mole di gioco. Anche la Juve ha pareggiato. È sinonimo che la strada da fare è ancora lunga". Felice, invece, la sponda biancoceleste. A partire dal patron Lotito. 

"Abbiamo avuto delle occasioni che potevano farci concretizzare un risultato diverso - le parole del presidente -, ma alla fine il verdetto è consono a quello che si è visto in campo. La partita era aperta a qualsiasi risultato. La nostra è una squadra che può confrontarsi alla pari con tutti. Abbiamo avuto tre limpide occasioni, il derby è un campionato nel campionato, abbiamo assistito a una partita contratta e nervosa".

>>> LE PAGELLE DELLA LAZIO <<<

>>> LE PAGELLE DELLA ROMA <<<

"Siamo soddisfatti della prestazione, anche se nel secondo tempo ci siamo abbassati un pò troppo - è l'analisi di Ledesma -. Nel primo abbiamo interpretato in modo giusto la partita, quello che ci mancava nella prima parte della stagione. Ci prendiamo il punto, ci piace vincere, ma in partite come queste non perdere è importante. Il mister ha portato serenità ed i risultati ora si vedono. Prima c'era tanta confusione in mezzo al campo". 

"Potevamo anche vincere - aggiunge Gonzalez -, è mancato qualcosa nell'ultimo passaggio. Volevo vincere, ma eravamo contro una squadra che ha fatto bene nelle ultime e partite. Magari è mancata un pò di lucidità per la stanchezza. Con Reja abbiamo acquistato fiducia, proseguiamo anche il sogno in Europa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento