Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Lazio-Roma, Luis Enrique: "Che peccato". De Rossi: "Sto malissimo"

L'allenatore della Roma analizza la sconfitta nel derby per 2 a 1 contro la Lazio. Le reti di Osvaldo nel primo tempo, Hernanes e Klose nella ripresa. Pizarro: "Che furto"

La Roma va ko nel derby lasciando di stucco Luis Enrique. "Che finale... quando già credevamo che il risultato fosse di pareggio è arrivata la beffa. - commenta a Sky Lucho - Nel primo tempo potevamo fare meglio, abbiamo iniziato molto bene, ma dopo il gol non siamo riusciti a giocare come sappiamo, dobbiamo lavorare ancora. Burdisso? Non l'ho messo subito per il viaggio lungo fatto dall'Argentina. Parlare dopo è facile ma io devo fare le mie scelte prima. La Lazio ha fatto un bel secondo tempo, dopo l'espulsione ha avuto diverse occasioni ed è un peccato aver perso nei minuti di recupero. Dobbiamo ricordiamoci che siamo in costruzione. Il rigore? Non parlo mai dell'arbitro, dalla panchina è impossibile vedere nulla. Arbitrare è difficile, come allenare". "Sto malissimo, non è la prima volta che mi succede ma questo è il prezzo da pagare quando ne vinci cinque di seguito e ne perdi uno dopo anni. Non commento la direzione arbitrale, Tagliavento è il migliore d'Italia". Così Daniele De Rossi dopo il derby perso. "Abbiamo perso la possibilità di andare a pochi punti dalla vetta,il discorso morale è influenzato ovviamente dalla sconfitta. Rimanere in dieci dopo cinque minuti del secondo tempo cambia tutto, si fa fatica. Anche tatticamente è stata dura dopo il rosso a Kjaer e in qualche frangente non riuscivamo a tenere palla", ha concluso il centrocampista giallorosso. Visibilmente contrariato David Pizarro: "Dopo i furti non parlo" le uniche parole del cileno lasciando lo stadio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Roma, Luis Enrique: "Che peccato". De Rossi: "Sto malissimo"

RomaToday è in caricamento