Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Lazio contro il Var: "Tifosi ci chiedono di ritirare la squadra"

Arturo Diaconale, capo ufficio stampa della Lazio, a Radio24 lancia l'avvertimento

"Ho parlato con il presidente Lotito che mi ha riferito di come i tifosi ci chiedano di compiere atti di protesta, anche di ritirare la squadra dal campionato". Così Arturo Diaconale, capo ufficio stampa della Lazio, a 'Tutti convocati', in onda su Radio 24, ha parlato della condotta arbitrale di Giacomelli, che ha diretto la partita contro il Torino, all'Olimpico.

"Sono contrario al complottismo e non mi piace neppure il piagnisteo però, diciamo la verità, quando gli episodi si ripetono in continuazione una domenica dopo l'altra, almeno il diritto al sospetto può essere rivendicato. La Var? Non c'entra niente. Dietro l'interpretazione ci sono sempre le persone", ha continuato Diaconale concludendo: "A nome dei nostri sostenitori chiedo non vengano più commessi errori simili, perché vogliamo un campionato corretto. Se fosse stato assegnato quel rigore solare non avremmo avuto l'espulsione di Immobile. Era talmente imbufalito che mi sembra che si sia misurato nella sua reazione. Poi il Torino non ha rubato nulla".

A mettere altra benzina sul fuoco, poi, ci ha pensato anche Nicolas Burdisso a Sky Sport: "Non ho mai detto all'arbitro Giacomelli che Immobile non mi ha toccato. E mi spiace che Tare abbia detto certe cose, e ancor più mi dispiace che le abbia dette Parolo".

Il difensore granata, protagonista del "faccia a faccia" con Ciro Immobile, ha aggiunto: "A me spiace dover parlare di episodi così. Che succedono in campo e che lì devono restare". Ma un cartellino giallo -gli chiedono- lo meritava anche lei? 
"E perché? Io non ho fatto niente", ha concluso l'ex Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio contro il Var: "Tifosi ci chiedono di ritirare la squadra"

RomaToday è in caricamento