rotate-mobile
Sport

Il rigore di Candreva salva Pioli ma il pubblico fischia una brutta Lazio

La squadra di Ballardini parte meglio e passa in vantaggio con Goldaniga. Nella ripresa Pioli inserisce Candreva e Matri e la Lazio pareggia con il numero 87 che realizza un calcio di rigore

La Lazio pareggia 1 a 1 contro il Palermo nel match della 13^ giornata di Serie A. I siciliani, del neo mister Davide Ballardini, partono meglio e passano in vantaggio con Edoardo Goldaniga. Nella ripresa, dal dischetto Antonio Candreva pareggia i conti. I tifosi della Lazio, delusi, a fine gara fischiano i propri beniamini. 

PRIMO TEMPO - Al 2' prima chance per la Lazio con Basta che si fa tutta la fascia e cross: la palla arriva a Milinkovic-Savic murato da Sorrentino. La squadra di Pioli, fa la partita mentre il Palermo tende a chiudersi e ripartire affidandosi alla fantasia di Vazquez. Si gioca però a strappi e il ritmo di gara fatica a decollare. 

Il Palermo si fa vedere. Al 13' Lazaar ci prova da 30 metri: blocca Marchetti. Poco dopo errore di Lulic che favorisce Vazquez: para ancora Marchetti. I siciliani gudagnano metri e dietro Gentiletti e Hoedt non danno garanzie. 

La Lazio barcolla, sbaglia e al 22' il Palermo passa in vantaggio. Tiro sbilenco da fuori area di Lazaar, Goldaniga intercetta il pallone e in posizione regolare scarica il destro che batte Marchetti. E' 1 a 0.

Mugugna l'Olimpico. La Lazio, allora, a testa bassa cerca il gol. Le conclusioni di Milinkovic-Savic, Basta e Biglia sono però sempre fuori misura. Bloccata emotivamente, la squadra di Pioli sbaglia tocchi semplici e si affida troppo a giocate sporadiche. Al 38' ci prova Hoedt di testa: attento Sorrentino. I biancocesti, soprattutto da calcio d'angolo, cerca il pari. 

SECONDO TEMPO - Ad inizio ripresa la Lazio segna con Hoedt ma il gol è irregolare: fallo di Djordjevic su Goldaniga. Risponde il Palermo con Chochev che impegna severamente Marchetti. La squadra di Pioli non gira e allora arrivano i primi cambi per dare la scossa: Matri e Candreva per Djordjevic e Felipe Anderson. Ed è proprio il neo entro Matri a sfiorare l'uno a uno. Il Palermo però non molla e, anzi, sfiora anche il gol del raddoppio. 

Al 69' rigore per la Lazio. Hiljemark stende Lulic in area. Dal dischetto Candreva non sbaglia e pareggia: è 1 a 1 ma è anche un fuoco di paglia. Ballardini allora cambia: Rigoni e Trajkovski per Gilardino e Hiljemark. La Lazio, con poche idee, gioca solo con la forza dell'orgoglio. Pioli le prova tutte: Kishna per Keita. La partita però scorre via così e finisce 1 a 1 all'Olimpico. Risultato giusto. Fischi del pubblico. 

>>> LE PAGELLE <<<

TABELLINO
Lazio (4-3-3):
Marchetti 6,5; Basta 6, Hoedt 5,5, Gentiletti 5, Lulic 5,5; Milinkovic-Savic 6,5, Biglia 6, Parolo 6; Felipe Anderson 5,5 (57' Candreva 6), Djordjevic 5 (57' Matri 6), Keita 6 (81' Kishna sv). A disp.: Berisha, Guerrieri, Konko, Mauricio, Braafheid, Radu, Morrison, Cataldi, Klose. All.: Pioli
Palermo (4-3-1-2): Sorrentino 6,5; Struna 5,5 (80' Rispoli sv), Gonzalez 6, Goldaniga 7, Lazaar 6,5; Chochev 5,5, Jajalo 6, Hiljemark 5 (73' Rigoni 6); Brugman 6,5; Vazquez 6, Gilardino 6,5 (73' Trajkovski 6). A disp.: Colombi, Alastra, Andelkovic, El Kaoutari, Daprelà, Quaison, Maresca. All.: Ballardini
Marcatori: Goldaniga (P), Candreva (L)
Ammoniti: Chochev (P), Gentiletti (L), Matri (L), Trajkovski (P), Hiljemark (P)  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rigore di Candreva salva Pioli ma il pubblico fischia una brutta Lazio

RomaToday è in caricamento