rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

Incubo Lazio: continua la maledizione contro la Juve. Pioli adesso rischia

I bianconeri partono alla grande e nel primo tempo passano grazie ad un autorete di Gentiletti prima e ad una perla di Dybala poi. Nella ripresa Pioli inserisca Keita, Anderson e Matri ma il risultato non cambia più

La Lazio perde 2 a 0 contro la Juventus, nell'anticipo della 15^ giornata di Serie A. Dopo 8 minuti un autorete di Santiago Gentiletti spacca la gara. Prima dell'intervallo Paulo Dybala con una magia raddoppia. Nella ripresa i biancocelesti ci provano ma non sfondano mai. Da 22 partite la Lazio non batte la Juve. 

PRIMO TEMPO - La squadra di Pioli, dopo 8 minuti, va subito sotto. Alex Sandro tiene viva la sfera sull'out sinistro e serve Dybala in profondità. L'ex Palermo arriva sul fondo e mette un cross forte e teso al centro, che Gentiletti sul primo palo devia nella sua porta nel tentativo di anticipare Mandzukic. E' 1 a 0 per la Juve. 

Il vantaggio bianconero cambia il ritmo al match. Al 13' Radu con un colpo di testa sul primo palo non trova la porta. La Lazio attacca, a testa bassa, e spinta dall'orgoglio. Mauricio e Radu, però, sono i più pericolosi e la Juve, complice anche una difesa attenta soffre il giusto. 

Al 32' Dybala, con una magia, fa 2 a 0. Mandzukic difende palla in mezzo a quattro avversari e scarica per Dybala, che controlla dai 25 metri, si sistema il pallone sul sinistro e da posizione centrale lascia partire un gran sinistro che si insacca nell'angolino destro. Marchetti non esente da colpe, anche se la sfera gli è rimbalzata davanti.  

Lo svantaggio, doppio, demoralizza ancora di più una Lazio apatica. La squadra di Pioli attacca solo con l'orgoglio ma si espone al contropiede della Juve che chiude il primo tempo con due reti di vantaggio. 

Lazio-Juventus by InfoPhoto

SECONDO TEMPO - Pioli nella ripresa cambia la Lazio. Dentro Keita e Felipe Anderson, fuori Candreva e Kishna. Al 50' la Lazio protesta per un contatto Barzagli-Radu: per l'arbitro Banti non è rigore. La squadra di casa fa un possesso palla sterile, ingolfato nella metà campo e fatica a sfondare. Al 59' contropiede di Dybala: mancino fuori di poco.  

Al 65' primo tiro in porta dalla Lazio. Milinkovic stoppa e tira: blocca Buffon. Prova ad alzare i ritmi e a velocizzare la manovra la squadra di Pioli, che però si sbilancia e presta il fianco alle ripartenze bianconere. Pioli allora le prova tutte: Matri per Milinkovic. Al 70' punizione di Parolo: Buffon ben piazzato blocca. Poco dopo chance anche per Keita: altro tiro centrale. 

La Juve gestisce il vantaggio e nel finale c'è spazio anche per Cuadrado e Morata. Al minuto 87 Klose, per la prima volta, cerca il gol: la palla però termina fuori. E' l'ultimo guizzo dei biancocelesti. La Juventus vince all'Olimpico. La Lazio affona e Pioli ora rischia grosso: in tribuna c'era anche Marcello Lippi.

>>> LE PAGELLE <<<

TABELLINO
Lazio (4-2-3-1):
Marchetti 5; Basta 5,5, Gentiletti 5, Mauricio 5, Radu 6; Biglia 6, Parolo 5,5; Candreva 4,5 (46' Felipe Anderson 5,5), Milinkovic 6 (68' Matri 6), Kishna 4,5 (46' Keita 6); Klose 5,5. A disp.: Berisha, Guerrieri, Hoedt, Braafheid, Konko, Cataldi, Djordjevic. All.: Pioli  
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6, Bonucci 6,5, Chiellini 6; Lichtsteiner 6, Sturaro 6, Marchisio 6, Asamoah 6,5 (68' Evra 6), Alex Sandro 6,5; Dybala 7,5 (79' Cuadrado 6), Mandzukic 6,5 (82' Morata sv). A disp.: Neto, Rubinho, Rugani, Padoin, Vitale, Lemina, Zaza. All.: Allegri 
Marcatori: aut. Gentiletti (J), Dybala (J)
Ammoniti: Mandzukic (J), Gentiletti (L), Mauricio (L), Radu (L), Parolo (L), Alex Sandro (J), Evra (J), Klose (L)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo Lazio: continua la maledizione contro la Juve. Pioli adesso rischia

RomaToday è in caricamento