Lazio-Juventus 0-2 | La Signora comanda all'Olimpico: decide Vidal

I campioni d'Italia dominano il primo tempo e segnano, due volte, con Vidal. Nella ripresa i bianconeri amministrano il vantaggio. Male i biancocelesti

La Juventus batte la Lazio per 2 a 0 e fa tutto al termine dei primi 45 minuti. Non c'è partita: troppo forte la squadra di Conte per una Lazio che ha una difesa improvvisata. La squadra di Conte passa in vantaggio all'8' su calcio di rigore, concesso dall'arbitro Giannoccaro per atterramente di Vucinic da parte di Cana: dal dischetto Vidal spiazza Marchetti.

Il raddoppio al 28' con un tocco sottoporta del centrocampista cileno. Timida la reazione dei padroni di casa. Nella ripresa la partita scorre via senza alterazioni. La Juve continua a volare, la Lazio arranca e spera nell'Europa League

IL MATCH - Al 3' conclusione dal limite di Hernanes, facile la parata di Buffon. Al minuto 7 uno-due Vucinic-Marchisio, Cana interviene da dietro e stende nettamente il montenegrino. E' rigore. Dal dischetto Vidal non sbaglia. Juventus in vantaggio. Al 17' volatona sulla destra di Lichtsteiner che mette al centro un pallone basso per il destro a botta sicura di Marchisio, Ciani si immola e in scivolata respinge la conclusione del centrocampista bianconero. Lazio assente. 

Juventus vicina al raddoppio al 20': calcio di punizione di Pirlo, pallone al centro, Vucinic in allungo con la suola riesce a deviare verso la porta, Marchetti respinge d'istinto. Occasionissima per la Lazio al 24': calcio d'angolo, pallone sul secondo palo per l'indisturbato Stankevicius che da due passi prova il sinistro al volo ma manca completamente la sfera.

Raddoppio della Juventus, meritato, al 28': Vucinic di prima tocca in profondità per Marchisio, la deviazione di Cana spedisce il pallone dalle parti di Vidal che da distanza ravvicinata di sinistro batte Marchetti: è 0-2. Juventus vicina al terzo gol al 35': Vucinic in profondità per lo scatto di Marchisio, che va via come niente in velocità a Ciani poi va al tiro, ma trova la deviazione di Cana in corner.

Punizione per la Lazio al 41': Candreva ci prova dalla lunghissima distanza, il pallone viene deviato da Pirlo in barriera e rimbalza nell'area piccola mettendo in difficoltà Buffon, che riesce comunque a respingere. Poco dopo Pogba prova il destro da fuori, conclusione troppo centrale per poter sorprendere Marchetti. Contropiede della Juventus: cross dalla destra di Lichtsteiner, Pogba in allungo riesce a deviare verso la porta, ma non la inquadra. Finisce così il primo tempo.

Petkovic ribalta la Lazio nell'intervallo: fuori Hernanes e Mauri, dentro Kozak e Ederson. I biancocelesti ci credono e con Candreva e Klose provano la 'remuntada'. Al 4' occasione per i ragazzi di Petkovic: è Ciani che tenta il guizzo giusto, ma Buffon risponde da campione e mantiene inalterate le distanze. 

La partita resta gradevole. Al minuto 11 la Juventus si divora il gol del 3-0: calcio di punizione di Pirlo respinto da Marchetti, sul pallone si avventa Marchisio che da due passi, con il portiere avversario a terra, calcia alle stelle. Passano pochi minuti e Kozak sbaglia un gol simile: cross di Ederson, Kozak a due metri da Buffon vede il pallone arrivargli addosso all'ultimo momento e non riesce a girare di testa. 

Contropiede della Juventus al 20': Pogba a grandi falcate entra in area e tocca al centro per Marchisio, che in controtempo non riesce a deviare in porta. Esordio in casa Lazio: Luca Crecco, classe '95, subentra al posto dell'infortunato Ledesma. La Lazio continua a provare a spingere, ma i biancocelesti non riescono a creare grandi occasioni.

La partita scorre via senza più emozioni. Bello l'atteggiamento dei tifosi della Lazio che, nonostante il punteggio, incitano i propri beniamini fino al novantesimo. I biancocelesti, ora, dovranno pensare alla finale di Coppa Italia e a mantenere il posto in Europa League per la prossima stagione. La Juve, dal canto suo, sta per portare a casa il suo secondo titolo consecutivo. Ora mancano appena 7 punti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE PAGELLE DEL MATCH

TABELLINO LAZIO-JUVENTIUS 0-2
Lazio (4-1-4-1):
Marchetti; Gonzalez, Ciani, Cana, Stankevicius; Ledesma (21' st Crecco); Candreva, Hernanes (1' st Ederson), Onazi, Mauri (1' st Kozak); Klose. A disp.: Bizzarri, Strakosha, Cataldi, Serpieri, Antic, Rozzi, Floccari, Saha. All.: Petkovic
Juventus (3-5-1-1): Buffon; Barzagli, Bonucci, Peluso; Lichtsteiner (21' st Padoin), Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Marchisio (43' st Giaccherini); Vucinic (41' st Quagliarella). A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Marrone, Isla, De Ceglie, Matri. All.: Conte
Arbitro: Giannoccaro
Marcatori: 2 Vidal (J)
Ammoniti: Cana (L), Peluso (J), Vidal (J), Ciani (L)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento