Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Lazio, il bomber è Kozak: due gol abbattono la Fiorentina

Il gigante ceco della Lazio, grazie ad un doppietta, stende la Viola e regala il successo agli uomini di Reja. Infortuni per Diakité e Floccari

L'uno-due micidiale della Lazio a firma Libor Kozak indirizza il match dell'Olimpico e condanna la Fiorentina alla sconfitta. Per i biancocelesti la vittoria era nell'aria, assaporata già poco prima del match. I giocatori biancocelesti, in fase di riscaldamento, sono andati sotto la Curva Nord a prendere il plauso dei loro beniamini. Applausi per tutti, tranne che per il tecnico Edy Reja fischiato al momento delle formazioni. Fischi anche per l'ex di turno Valon Behrami neo acquisto della Viola. I laziali devono rinunciare a Rocchi e Bresciano, oltre agli squalificati Dias e Zarate, e anche Hernanes non è in perfette condizioni fisiche. C'è 'El tata' Gonzalez. Per i viola sono fermi ai box Vargas, Natali, Frey e Jovetic. Lo squalificato Pasqual è sostituito dal giovane Gulan.

Il destino amico, per la Lazio, si è visto anche con il volo dell'aquila Olympia che, dopo un paio di giornate "storte", ha completato tutti i giri sulle note dell'inno laziale di Toni Malco, poggiandosi sullo scudetto al centro del campo. Nel primo tempo Lazio subito vicina al gol al 5’: dopo un azione personale di Kozak; Mauri serve in area Floccari, il tiro dell’attaccante biancoceleste è respinto in calcio d’angolo da Boruc. Poi ci prova anche Ledesma dal limite ma la palla esce a lato. Al 13' guai per Diakitè che lascia il campo in favore di Stendardo. Kozak si muove bene e crea problemi alla difesa della Fiorentina. Al 38' anche Floccari va ko, al suo posto l'esordio all'Olimpico per Sculli. Al 40' si vedono gli ospiti con un destro di Cerci dalla distanza, ma Muslera si rifugia in calcio d’angolo. La partita non si sblocca e la Lazio sembra nervosa.

Nella ripresa Mihajlovic inserisce D'Agostino per Ljajic alla ricerca dell'intuizione che possa mandare in gol Gilardino, alla ricerca del 200esimo gol in serie A, ma la Viola è moscia. Dopo un primo quarto d'ora inguardabile, i padroni di casa cambiano marcia e sale in cattedra Kozak. Al 23' fallo di Kroldrup su Kozak, rigore netto. Ammonito anche il difensore danese. Dal dischetto l'attaccante ceco spiazza Boruc e porta avanti la Lazio. La Fiorentina subisce il colpo e va in bambola. Palla persa da Montolivo, transizione guidata da Brocchi che apre per Sculli il quale, dopo una bella cavalcata, pennalla un cross al bacio per il solito Kozak che a porta vuota infila il 2 a 0 e chiude il match. La Fiorentina si scioglie e non riesce a raccogliere i cocchi di un match che ha visto i Viola troppo dimessi. Mihajlovic rischia?
 

TABELLINO


LAZIO (4-4-2): Muslera; Lichtsteiner, Diakité (13’ Stendardo), Biava, Radu; Gonzalez (80’ Hernanes), Brocchi, Ledesma, Mauri; Kozak, Floccari (38’ Sculli).
A disp.: Berni, Cavanda, Scaloni, Foggia.

FIORENTINA (4-2-3-1): Boruc; De Silvestri, Gamberini, Kroldrup, Gulan; Donadel (75’ Behrami), Montolivo; Santana, Cerci (70’ Babacar), Ljajic (46’ D’Agostino); Gilardino.
A disp.: Neto, Camporese, Comotto, Marchionni.

Arbitro: De Marco di Chiavari
Marcatori: 69’ (rig.), 73’ Kozak
Ammoniti: Mauri (L), Gulan, Donadel, Cerci, Kroldrup (F)
Recuperi: 3’ pt; 2' st
Spettatori: 18.000 circa (Ospiti: 300 circa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, il bomber è Kozak: due gol abbattono la Fiorentina

RomaToday è in caricamento