Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Lazio-Cagliari 2-1 | Konko e Candreva per la rimonta. Proteste sarde

E' Hernanes ad avere la prima occasione colpendo una traversa, nella ripresa è Radu a colpire il palo. Sau porta avanti i sardi e Konko pareggia e Candreva fa 2 a 1

Nell'anticipo del sabato sera della 19^ giornata, tra Lazio e Cagliari finisce 2 a 1. Nel primo tempo la partita di gioca a ritmi gradevoli con occasioni da entrambe le parti: Hernanes colpisce una traverse mentre viene espulso Ivo Pulga al 32' per proteste. Nella ripresa altro legno colpito dai biancocelesti con Radu.

La partita la spariglia Marco Sau con un bel tiro a incrociare. La Lazio attacca a testa bassa e pareggia con Abdoulay Konko. Il match allora cambia: Michael Agazzi e Andrea Cossu vengono espulsi, Antonio Candreva segna il rigore del 2 a 1 e il Cagliari finisce il match in 9. 

IL MATCH - Tutto pronto all'Olimpico per Lazio-Cagliari, secondo anticipo della diciannovesima giornata di Serie A. Petkovic può schierare la formazione tipo: Marchetti in porta; in difesa Konko e Radu esterni, Biava e Dias centrali; in mezzo al campo Ledesma in regia affiancato da Hernanes e Gonzalez, Mauri a destra e Lulic a sinistra; in attacco, al solito, Miroslav Klose. Il Cagliari è in serie nera: ha perso le ultime cinque partite e non vince da otto. E' il Cagliari a manovrare in questo avvio di partita. 

I ritmi si alzano e le occasioni iniziano ad arrivare. Al 12' Lulic si scatena in contropiede sulla sinistra, tocca al centro per Klose, dopo un rimpallo il pallone torna ancora a Lulic che prova il pallonetto con il destro, ma la sfera sorvola la traversa. Al 16' sgambettino di Dessena ai danni di Klose, calcio di punizione per la Lazio dai trenta metri. Dalla punizione Hernanes prova la magia la ma palla colpisce la traversa. Poco dopo è il Cagliari a sfiorare il gol: Ibarbo fugge sulla destra, poi mette al centro per Sau, gran tocco di prima per Nainggolan che calcia a botta sicura, Marchetti uscito con grande tempismo ribatte, il pallone viaggia comunque verso la porta ma ci pensa Dias a salvare sulla linea. 

Poco dopo Nainggolan fa fuori due difensori poi tocca per Sau, anticipato di un nulla da Dias, ancora decisivo. Bella partita. Al 21' Ledesma in profondità per Klose, che riesce a calciare in porta in qualche modo nonostante la pressione di Rossettini, Agazzi viene preso in controtempo ma riesce comunque a parare. Ibarbo fa tutto da solo, evita l'intervento di due avversari sulla trequarti, poi avanza e prova il sinistro ma non trova la porta. Quando parte in progressione Ibarbo è imprendibile.

Al 31' bella manovra della Lazio: Mauri lavora una buon pallone in area scaricando per l'accorrente Lulic che impegna il bravo Agazzi. Gli animi si accendono, Pulga protesta e l'arbitro Orsato lo caccia. I tifosi della Lazio intonano beceri 'bu' razzisti all'indirizzo di Ibarbo, il dg dei sardi Marroucco protesta con il quarto uomo: purtroppo la mamma degli imbecilli è sempre incinta. Tornando al match, al 37', è Mauri a scaldare guanti di Agazzi che blocca. 

La grande oppurtunità arriva poco dopo: Hernanes pesca Klose che salta Agazzi ma, troppo defilato, il tedesco calcia a lato. Primo cartellino giallo della partita: Sau va via in velocità a Dias, che lo trattiene da dietro, giusta l'ammonizione al centrale laziale. Finisce però 0 a 0 il primo tempo. 

Non ci sono state sostituzioni, si riparte dagli stessi 22 del primo tempo. Al 6', da calcio d'angolo, la Lazio sfiora il gol con una carabola che vede protagonisti Radu e Ekdal con Biava che da due passi non arriva a deviare il pallone in porta. Al 10' occasione, un po' casuale, per la Lazio ma Hernanes calcia a lato. Al 17' il Cagliari però passa in vantaggio, a sorpresa: fa tutto Sau che incrocia con il destro e fredda Marchetti. E' il primo gol del 2013. Prima sostituzione di Petkovic: fuori Gonzalez, dentro Candreva.

Olimpico ammutolito. La Lazio ora prova a reagire a testa bassa. Candreva ci prova dalla distanza, parata centrale di Agazzi. Petkovic cambia ancora: fuori Ledesma e Andre Dìas, dentro Ciani e Floccari per un inedito 4-4-2. Nel finale succede di tutto. Al 34', da calcio d'angolo, pallone al centro per Biava, torre per Konko che da due passi con l'esterno destro tocca quel tanto che basta per battere Agazzi. Poco dopo cross di Hernanes e colpo di testa di Biava, Agazzi para. Il portiere del Cagliari si fa ammonire per perdita di tempo.

Passano 60 secondi e la Lazio raddoppia: lancio in profondità per Klose che entra in area, Agazzi esce a valanga e lo travolge commettendo fallo, il tedesco era comunque riuscito a calciare, ma sopra la traversa. Agazzi viene espulso per doppia ammonizione e Cossu per proteste. I rossoblu finiscono il match in 9. Dal dischetto va Candreva che supera il neo entrato Avramov. E' 2 a 1 per i biancocelesti. La partita sostanzialmente termina qui. La Lazio vince, a fatica, e conferma il secondo posto alle spalle della Juve. 

>> LE PAGELLE DEL MATCH <<

TABELLINO LAZIO-CAGLIARI 2-1
Lazio (4-5-1):
Marchetti; Konko, Biava, Dias (29' st Ciani), Radu; Mauri, Gonzalez (18' st Candreva), Ledesma (29' st Floccari), Hernanes, Lulic; Klose. A disp.: Bizzarri, Carrizo, Scaloni, Cavanda, Diakitè, Cana, Brocchi, Rozzi, Kozak. All.: Petkovic
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Rossettini, Del Fabro, Avelar; Dessena (11' st Cossu), Conti, Nainggolan; Ekdal; Ibarbo, Sau (30' st Nenè). A disp.: Avramov, Camilleri, Murru, Eriksson, Casarini, Thiago Ribeiro. All.: Pulga
Arbitro: Orsato
Marcatori: 17' st Sau (C), 35' st Konko (L), 41' st Candreva (L) su rigore
Ammoniti: Dias (L), Dessena (C)
Espulsi: 32' pt Pulga (C) per proteste

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Cagliari 2-1 | Konko e Candreva per la rimonta. Proteste sarde

RomaToday è in caricamento