Sport

Lazio-Cagliari 1-0 | Diakité segna, Marchetti para: orgoglio biancoceleste

La squadra di Edy Reja, oggi squalificato, con fatica riesce a superare il fortino eretto dai sardi e così vince allo stadio Olimpico. L'assenza di Klose si fa sentire ma Diakité scaccia i fantasmi

Lo spunto vincente del bomber che non ti aspetti Modibo Diakité regala una gioia al popolo biancoceleste. Dopo gli stop forzati subiti contro Bologna e Catania la Lazio ringrazia il difensore francese e batte il Cagliari per 1 a 0. Allo stadio Olimpico, l'assenza di Miroslav Klose, si fa sentire e i ragazzi di Edy Reja (oggi in panchina c'era Giovanni Lopez) faticano a trovare il gol prima del colpo di testa di Diakité. Il Napoli, al San Paolo, pareggia contro il Catania di Montella e perde terreno in classifica proprio in favore della Lazio.

IL MATCH - Lazio orfana del suo bomber principe, il tedesco Klose. In attacco ci sarà capitan Rocchi. Nel Cagliari, Ficcadenti sceglie Ibarbo per completare l'attacco con Cossu e Pinilla. Decisamente un tridente di qualità per i sardi. Il match si fa subito vivo con le due squadre che ci provano. Al 15' bellissimo lancio verticale di Ledesma per Rocchi: l'attaccante controlla bene a pochi metri dalla porta in posizione centrale, poi il suo tiro viene smorzato da Astori e termina tra le braccia di Agazzi. Al 23' lancio dalle retrovie di Cossu per Ibarbo. Il colombiano, velocissimo, arriva prima di Marchetti sulla palla e prova a superarlo con un pallonetto, ma la palla finisce sopra la traversa. Superata la metà del primo tempo, partita molto equilibrata. Tuttavia, il Cagliari sembra dare più incisività alla sua manovra, soprattutto in spazi larghi. La Lazio sbatte sempre sul muro dei centrali sardi, fin qui impeccabili. Altro illuminante passaggio di Ledesma al 33', Rocchi salta ma non trova l'impatto di testa. Era in ottima posizione. Brutto cross di Hernanes dalla sinistra, palla sul fondo. Negativa la prova del brasiliano. Una partita che francamente non entrerà nell'antologia del calcio. Praticamente nessuna occasione da goal, all'inizio il Cagliari sembrava poter far male ai capitolini, col passare dei minuti i rossoblu si sono accontentati di difendere la parità. Praticamente non ci sono state occasioni nitide da rete.

La ripresa inizia con Reja che si gioca subito la carta Kozak, al posto di un poco produttivo Mauri. Al minuto 11 Rocchi doma un bel pallone a centroarea servitogli da destra da Gonzalez, bella girata del bomber laziale che impegna Agazzi. Prima vera palla goal per i biancocelesti. Entra anche Alfaro per dare più peso all'attacco laziale togliendo così Tommaso Rocchi. Proprio l'uruguaiano alla mezzora ha la palla buona ma Agazzi blocca la sfera nonostante l'occasione fosse ghiotta. Dal San Paolo arrivano notizie negative: il Napoli vince. Incredibile all'Olimpico, Lazio in vantaggio al 43': Ledesma crossa una punizione dalla sinistra, Diakité si libera dalla marcatura ed impatta di testa tutto solo sul secondo palo, nulla da fare per Agazzi. Le gioie non finiscono perché Lanzafame pareggia al San Paolo, ferma il Napoli e fa sognare il popolo laziale.

LE PAGELLE DEL MATCH
 

TABELLINO
Lazio (4-3-2-1): Marchetti 6,5; Konko 5,5, Diakité 7, Biava 6, Radu 5,5; Gonzalez 6, Ledesma 5,5, Brocchi 6; Hernanes 5 (35' st Candreva 6), Mauri 5,5 (1' st Kozak 5,5); Rocchi 6 (18' st Alfaro 6). A disp.: Bizzarri, Zauri, Scaloni, Cana. All.: Reja 6 (squalificato, Lopez in panchina)
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi 6; Pisano 6, Ariaudo 5, Astori 6, Agostini 6; Ekdal 6, Conti 6, Nainggolan 5,5; Cossu 5 (33' st Nené 5,5); Ibarbo 5,5 (17' st Thiago Ribeiro 5,5), Pinilla 5. A disp.: Avramov, Perico, Gozzi, Bovi, Larrivey. All.: Ficcadenti 6
Arbitro: Peruzzo
Marcatori: 43' st Diakité (L)
Ammoniti: Pinilla, Astori, Nené, Ekdal (C), Konko, Diakité (L)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Cagliari 1-0 | Diakité segna, Marchetti para: orgoglio biancoceleste

RomaToday è in caricamento