Sport Prati / Piazza della Libertà

Lazio, la società biancoceleste festeggia i 112 anni

Festa in piazza della Libertà per tutti gli appassionati dalla società biancoceleste che festeggia il proprio anniversario. Da Maestrelli a Cragnotti, passando per Signori, Nesta fino ad arrivare alla gestione Lotito

La sconfitta di Siena ancora brucia, ma la storia chiede spazio al presenta. Già perchè oggi è il 112° anniversario della Lazio fondata il 9 gennaio 1900 in piazza della Libertà, nel quartiere Prati di Roma, da un gruppo di 9 ragazzi romani. Una data che tutti i tifosi laziali portano avanti con orgoglio vantandosi anche di essere "la prima squadra della Capitale". 100 anni più 12 come il numero della Curva Nord cuore del tifo bianconceleste che festeggiò per la prima volta nel 1973-1974 con la famosa squadra formata dal capitano Pino Wilson, dai centrocampisti Luciano Re Cecconi e Mario Frustalupi, dal bomber Giorgio Chinaglia e dall'indimenticato tecnico Tommaso Maestrelli. Poi ci furono tanti anni bui figli della sentenza del calcioscommesse che condannò la Lazio alla Serie B. La formazione biancoceleste rimase nelle paludi della serie cadetta per anni. Tornò nella massima serie nel 1983 e riuscì a rimanerci anche l'anno successivo grazie ad una salvezza raggiunta solamente all'ultima giornata. La tormentata stagione 1984-1985 portò ad una nuova retrocessione dato che la squadra si classificò all'ultimo posto, raccogliendo solamente 15 punti.

Nel 1986, la Lazio fu colpita da una nuova penalizzazione di 9 punti per uno scandalo sempre su illecite scommesse, che coinvolgeva il capitano Claudio Vinazzani. Ci fu una dura lotta contro la retrocessione in questa annata, per non sprofondare in C, con il club guidato da Eugenio Fascetti che la evitò solamente agli spareggi finali contro il Taranto e il Campobasso. Fu la svolta per la società biancoceleste che si scrollò 11 anni di Serie B e tornò nella massima serie per poi sposare il progetto di Sergio Cragnotti che dal 1992 portò a Roma tanti campioni come Giuseppe Signori, Karl-Heinze Riddle, Pavel Nedved, Juan Sebastian Veron e Christian Vieri. Arrivò anche il secondo Scudetto quello del 2000 tre Coppa Italia, nel 1998, nel 2000 e nel 2004, oltre all'ultima Coppa delle Coppe disputata nel 1999, che conferì alla Lazio il primo titolo europeo a livello calcistico, la Supercoppa Uefa e 2 Supercoppa Italiana. A partire dal 2002, anche a seguito di alcuni problemi finanziari del presidente Cragnotti, però, ci furono altri anni bui, il rischio del fallimento, l'amministrazione controllate e poi l'inizio della gestione Claudio Lotito. Tanti alti e bassi con l'estroverso presidente attualmente in carica che porta Roma 2 Coppa Italia e una Supercoppa. La storia continua dopo 112 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, la società biancoceleste festeggia i 112 anni

RomaToday è in caricamento