Sport

La Lazio crolla in casa: il Cagliari passa all’Olimpico 4-1

Incredibile sconfitta interna della squadra biancoceleste che, dopo essere passata in vantaggio con Rocchi, prende quattro reti e sbaglia anche due rigori

Inaspettato crollo casalingo della Lazio contro il Cagliari che riesce nell’impresa di espugnare l’Olimpico con il netto risultato di 4-1. Un match strano che ha visto i biancocelesti passare in vantaggio dopo soli tre minuti di gioco con Tommaso Rocchi per poi vedersi subire quattro reti nel primo tempo in virtù della doppietta di Jeda, della rete su rigore di Robert Acquafresca e del sigillo di Matri.

Il tecnico biancoceleste conferma la formula del tridente pesante Za-Pa-Ro con alle spalle un ritrovato Mauri, autore di una prova maiuscola in Coppa Italia. Per il resto conferma quasi totale dell’undici titolare delle ultime settimane con la sola eccezione della presenza di Brocchi al posto di Dabo e di Kolarov in luogo di Radu.

La difesa biancoceleste però sbanda di fronte al tridente schierato per l’occasione da Allegri con la contemporanea presenza in campo di Jeda alle spalle di Matri ed Acquafresca. A fine gara il tecnico della Lazio Delio Rossi commenta così la pesante sconfitta ai microfoni di ‘Sky’: “Questa è una gara da resettare. Con tutto il rispetto per il Cagliari, questa Lazio è una squadra che ha tenuto testa alla Juve e che è in semifinale di Coppa Italia. Le nostre possibilità sono altre. È stata una partita strana. Sapevamo che il Cagliari stava bene, noi siamo partiti nel modo giusto, ma dopo 10' eravamo già sul 2-1 per loro. Certo abbiamo fatto degli errori, forse, perchè pensavamo di essere in forma e speravamo di poter ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. E poi è andato tutto storto. Abbiamo fatto male soprattutto dietro: su ogni cross arrivava un gol. La squadra ha anche creato qualcosa in maniera disordinata, ma ce la siamo giocata. Quando si prendono quattro gol si pensa subito alle colpe del portiere. È normale che quando si perde così in casa si cerchino i buoni e i cattivi. Ma questa è una cosa che non condivido. Oggi abbiamo avuto un problema generale che non riguarda solo Carrizo. I gol che ha fatto Zarate sono sempre stati il frutto della sua bravura. È un periodo che gli gira così e anche oggi non è riuscito a segnare. Le sue occasioni, comunque, se le crea sempre, inoltre ha anche fatto qualche assist. Non mi sembra che nelle sue caratteristiche sia solo un bomber di razza di quelli che vivono solo in area di rigore”.

Molto duro il commento post-gara del presidente Claudio Lotito: “Non ci sono scusanti, dopo l'1-0 abbiamo staccato totalmente la spina, come già era capitato a Bologna. E' vero, abbiamo sbagliato due rigori e avuto nella ripresa alcune occasioni da gol ma il Cagliari ha assolutamente meritato il successo. Forse eravamo troppo sicuri di vincere e così siamo entrati in campo poco motivati e deconcentrati. Eppure sapevamo che il Cagliari era una squadra in forma e, infatti, lo ha dimostrato esprimendo un'ottima qualità di gioco. La Lazio deve capire che se vuole essere considerata una 'grande' non può offrire certe prestazioni. Il problema è di testa. I cori contro Rossi? Può capitare una partita storta e poi, in campo, non ci stava lui ma i giocatori”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lazio crolla in casa: il Cagliari passa all’Olimpico 4-1

RomaToday è in caricamento