Lazio, Klose: "Contro la Juventus non abbiamo niente da perdere"

Le battaglie di Lega che vedono acerrimi nemici Agnelli e Lotito e la finale 2013 di Supercoppa all'Olimpico invece che a Pechino, con poche briciole dell'incasso ai bianconeri hanno scavato un solco

Continua il countdown in vista di Lazio-Juventus. I soliti sospetti della Roma, quando la squadra biancoceleste affronta una sua avversaria scudetto, stavolta sono mere congetture. La sfida di sabato all'Olimpico non avrà i contorni surreali di quella con l'Inter del 2 maggio 2010 con le minacce dei tifosi perchè le due squadre, una volte alleate di mercato, ora si guardano in cagnesco. 

Agnelli e Lotito (con il surplus dei recenti insulti a Marotta) sono 'nemici'. La Lazio inoltre vuole sfruttare l' occasione per coltivare i sogni di Champions considerando i problemi di formazione della Juve. Le ultime tensioni hanno stracciato un'alleanza durata decenni attraverso la trasmigrazione di più di 50 giocatori. Tra gli altri, sulla rotta nord-sud Sentimenti IV, Parola, Praest, J. Hansen, Casiraghi, Jugovic, Tavola e Pin, all'incontrario il percorso di Mazzia, Boksic, Giannichedda, Salas, Di Canio, Nedved, Manfredonia. Andata e ritorno per Muccinelli e Laudrup. Nel computo delle sfide non c'è lotta, visto che la Juventus (salvo Supercoppa e Coppa Italia) è in vantaggio anche nelle vittorie all'Olimpico, e la Lazio in campionato non si impone da 11 anni.

A suonare la carica, per altro, ci pensa Miro Klose. "Contro la Juventus non abbiamo niente da perdere. I nostri tifosi saranno importanti pr questa sfida. La Lazio deve guardare partita dopo partita. Ora c'è la Juventus, è dura ma dobbiamo lottare fino alla fine in ogni gara", aggiunge l'attaccante tedesco ai microfoni di Lazio Style Radio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Juve è una grande squadra e noi ci dobbiamo presentare al massimo. Sappiamo che in casa, con i nostri tifosi, possiamo fare un grande match. Gli spalti pieni ci danno una grande carica", ripete invocando il sostegno dei fans. "Non dico che con lo stadio pieno vinceremo di sicuro, ma con 50.000 tifosi a sostenerci abbiamo una possibilità in più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento