Karate: Donne d'oro a Montreal, trionfo per Silvia Semeraro e Clio Ferracuti

Doppia vittoria azzurra nella tappa canadese della Karate premier League

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Doppia vittoria azzurra nella tappa canadese della Karate Premier League disputata a Montreal due giovani atlete che si allenano nella capitale sono salite meritatamente sul gradino più alto del podio. Silvia Semeraro tarantina di Faggiano ma ormai romana d'adozione visto che si allena col gruppo sportivo dell'Esercito si è imposta nella categoria di peso fino a 68 kg.

Nei turni preliminari ha rifilato un secco 3-1 all'algerina Matoub, vincitrice dei World Games, 8-1 alla svizzera già campionessa europea a squadre, 9-0 alla canadese padrona di casa ed in semifinale è stata la volta della temibile cinese travolta per 6-0.

Nella finalissima si è trovata di fronte l'ex campionessa del mondo la giapponese Kayo Someya che niente ha potuto di fronte alla bravura della Semeraro in stato di grazia che ha vinto 6-1 andando a segno con tecniche di braccia, di gambe, proiezioni, attaccando continuamente e riuscendo ad esprimere sul tatami di gara un karate spettacolare e non attendista. "Sono molto soddisfatta, oggi parto per Minsk dove si disputeranno i prestigiosi European Games. Non si fa in tempo a festeggiare e a godersi la vittoria che subito bisogna pensare all'altra competizione, ho voglia di fare bene anche in Ucraina per chiudere in bellezza e poi riposarmi un pò"

Nata e cresciuta a Roma la 22 enne Clio Ferracuti che ha vinto la categoria +68 kg, dopo le piazze d'onore a Dubai e Berlino e i terzi posti di Istanbul e Tokio finalmente per l'atleta delle fiamme oro è arrivata la meritata vittoria. E' partita forte superando 3-1 l'atleta di Taipei e 4-0 la svizzera, molto tirato il terzo match contro l'esperta giamaicana Jessica Cargill terminato 1-0 grazie ad una tecnica di braccia. in semifinale forse l'incontro più bello in cui ha sconfitto 2-0 l'iraniana Hamideh Abbasali già argento e bronzo mondiale, mentre in finale il match con la tedesca Johanna Kneer è terminato 0-0 con la romana che si è imposta all'hantei (giudizio arbitrale).

Anche la Ferracuti sarà impegnata ai giochi europei in ucraina questo fine settimana, farà parte delal spedizione dei sette azzurri che cercheranno di portare in alto il karate italiano.Altro romano sul podio il campione italiano della 75 kg Lorenzo Pietromarchi del Bracelli Club giunto terzo al termine di un'ottima gara culminata con il 4-1 rifilato nell'incontro per la medaglia all'iraniano campione del mondo in carica.

Torna su
RomaToday è in caricamento