rotate-mobile
Sport

La Lazio vuole la Coppa Italia. Allegri teme tabù Olimpico dopo ko contro la Roma

Domani una delegazione di Juve e Lazio sarà ricevuta in udienza da Papa Francesco in Vaticano alle ore 10:30, presso la sala Clementina di Palazzo Apostolico

E' partito il countdown per la finale di Coppa Italia tra Juventus e Lazio, in programma mercoledì allo stadio Olimpico di Roma. Il direttore di gara sarà Paolo Tagliavento, coadiuvato dagli assistenti Costanzo e Cariolato. Quarto ufficiale Massa, Rocchi e Damato i due addizionali.

Dopo il ko con la Roma che rimanda lo Scudetto, la Coppa Italia non fa dormire sonni tranquilli a Massimiliano Allegri che teme, dopo la Supercoppa vinta dal Milan, di vedersi sfuggire il trofeo nazionale. La Lazio infatti ha le carte in regola per tentare l'impresa col suo gruppo sfacciato e armonioso che Inzaghi ha esaltato con un gioco scoppiettante e un attacco micidiale, fattori che hanno fatto rinascere l'amore del pubblico. 

In Coppa Italia inoltre sa essere micidiale: delle otto finali conquistate ne ha vinte infatti sei. Allegri sa che all'Olimpico e in una gara secca la Lazio coi suoi trequartisti giocolieri può battere chiunque ma in Coppa Italia la sorpresa è dietro l'angolo. Immobile, Keita e Felipe Anderson sognano il colpaccio. La Lazio sogna l'impresa come quella fatta dalla Roma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lazio vuole la Coppa Italia. Allegri teme tabù Olimpico dopo ko contro la Roma

RomaToday è in caricamento