Lanuvio: IV stage regionale di aikido asi

A rappresentare le istituzioni, c'erano il Sindaco di Lanuvio, Dott. Luigi Galieti e il consigliere Mario Di Pietro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Domenica 13 Aprile, si è tenuto a Lanuvio, il IV stage regionale di Aikido ASI(Associazioni Sportive Sociali Italiane), la disciplina psicofisica giapponese che si pratica sia a mani nude, che con le armi bianche tradizionali, quali la spada, il bastone, il pugnale.
Alla manifestazione che ha avuto luogo, presso la palestra comunale Palamichetti, hanno partecipato più di cinquanta atleti di diverse associazioni sportive. Erano presenti l'asd Culturale Giapponese Lanuvio del M. Virgili, l'asd Takemusu Aikido Roma Eur del M. Cocorullo (responsabile della disciplina aikido Asi), l'asd Kobukan del M. Bilancini, l'asd Meiso No Dojo del M. Masi, Kanda Aikido e per finire Niji Dojo. A far gli onori di casa, oltre al Dirigente Provinciale ASI Roma, Marco Carotti, il quale ha dichiarato di essere molto soddisfatto dello svolgimento dello stage, c'era i maestri Bilancini, Masi, Cocorullo, Virgili ed un ospite particolarmente gradito, il maestro peruviano Raul Bolanos . I maestri, si sono cimentati nella rappresentazione di tecniche di Aikido, sia a mani nude che con le armi, lasciando i partecipanti pienamente soddisfatti.
Al termine dello stage, davanti la commissione tecnica, composta dai maestri sopra citati, si sono svolti gli esami per le cinture nere di I Dan, degli atleti, Elisa, Daniele, Marco e Sergio che sono poi risultati tutti promossi.
Un ringraziamento particolare va anche a Daniele Masi, dello staff nazionale dell'Aikido ASI.
A rappresentare le istituzioni, c'erano il Sindaco di Lanuvio, Dott. Luigi Galieti e il consigliere Mario Di Pietro, i quali si sono complimentati per l'ottima iniziativa, e si sono resi disponibili ad ospitare nel proprio paese altri eventi di questo tipo per far conoscere questa disciplina oscura a molti, ma anche per far conoscere le bellezze di Lanuvio, trovando la perfetta sinergia tra sport e turismo.
Infatti, a fine manifestazione, parte degli atleti, dopo essere stata a pranzo, in un noto ristorante di Lanuvio, ha potuto visitare il bellissimo paese, compresa la bellissima Torre Medievale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento