Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

Roma, Baldini: "Il progetto è ambizioso ma servono risultati"

"Totti ci manca. Avere quel 'quid' di classe ed esperienza sarebbe eccezionale, ma la squadra deve cercare di proporre il suo gioco indipendentemente da altre condizioni", ha detto il direttore generale romanista

La Roma, dopo due sconfitte nelle ultime due gare disputate, prova a rialzare la testa. La squadra di Luis Enrique gioca bene, a tratti, ma non riesce a fare i risultati sperati. A confermare ciò, ci ha pensato anche Franco Baldini: "Bene i giovani, ma bisognerebbe avere anche più risultati per dare corpo a questa scommessa. Nonostante la mancanza di risultati abbiamo però un sostegno anche al di là delle previsioni". Tornato nella Capitale da direttore generale dopo sei anni di lontananza dal calcio italiano, il dirigente toscano è convinto che la nuova Roma deve ancora dimostrare quanto vale e non nasconde una certa sorpresa del pubblico che sta continuando a sostenere la squadra: "Se questa attesa è confortata dalla prestazione avranno pazienza - dice Baldini ospite di Radio Anch'io lo Sport -, se invece l'attesa del risultato dovesse essere orfana anche della prestazione allora i tempi si accorceranno".

L'ALLENATORE - Incassata la fiducia dei tifosi serve però fare un passo avanti: "È ambizioso il progetto, giocare con una linea d'attacco come si è fatto contro Genoa è piuttosto presuntuosetto. La sconfitta con il Milan, pur mettendo a nudo i molti difetti, ha dimostrato che c'è una via del gioco che si può percorrere. Certo Luis Enrique vorrebbe limitare tutti quegli errori che inficiano il risultato, errori spesso di concentrazione: ma lui non rinnega il gioco. È amareggiato perchè vede lavoro di settimane completamente disatteso, mandato in aria per singole dimenticanze, e questo non può che far dispiacere: ha fatto gli aggiustamenti in corsa che tutti gli allenatori fanno quando si calano in nuove realtà, non ha snaturato il suo modello".

DE ROSSI - Il progetto giovani di Luis Enrique dovrà però sempre contare sui big, che garantiscono "esperienza, classe e carisma": tra questi c'è Daniele De Rossi. "Il progetto giovani non esclude qualcuno con più esperienza. I giovani da soli pagherebbero il tributo troppo alto all'inesperienza. De Rossi risponde alle caratteristiche di esperienza carisma e classe"

TOTTI - "Totti? Certo che manca un giocatore del genere. Avere quel 'quid' di classe ed esperienza sarebbe eccezionale, ma la squadra deve cercare di proporre il suo gioco indipendentemente dalle condizioni in cui è chiamata a farlo". Sono le parole del direttore generale della Roma, Franco Baldini che cerca di tracciare la giusta via per la sua squadra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Baldini: "Il progetto è ambizioso ma servono risultati"

RomaToday è in caricamento