Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Inter - Roma 5-3 | Il cuore non basta, giallorossi ko a San Siro

Succede di tutto a Milano in una delle partite più belle dell'anno. Per i nerazzurri doppietta di Eto'o, Snejider ,Thiago Motta e Cambiasso. Per i giallorossi gol di Simplicio, Vucinic e Loria. Espulso Burdisso

interroma3Probabilmente quello che si è visto a San Siro è stato il primo tempo più bello di tutto il campionato: emozioni da una parte e dall'altra, palle gol, 3 reti e adrenalina a fiumi. Maicon alla 200.a presenza in maglia nerazzurra, Menez alla 100.a in maglia giallorossa illuminano l'una e l'altra squadra. L'Inter parte forte e dopo pochi minuti Snejider trafigge Julio Sergio. L'olandese insacca sotto l'incrocio con un gran sinistro da fuori, seconda rete consecutiva in campionato. Passano 10 minuti e la Roma pareggia con Simplicio che arriva in spaccata sul secondo palo su cross rasoterra da destra di Cassetti, 4.a rete per lui. La Roma va in rete da 20 gare consecutive per un totale di 37 centri. In mezzo ai due gol c'è un episodio da moviola: Borriello lanciato a rete viene fermato da Ranocchia, ultimo uomo ma per Tagliavento è tutto regolare. I giallorossi giocano alla grande e vanno vicini al raddoppio. Tre miracoli nella stessa azione per Julio Cesar, prima su Menez dal limite, poi sulla respinta di testa di Borriello e infine ancora sul tocco sottomisura di Menez, incredibile. Dall'altra parte, punizione di Sneijder dalla distanza, Julio Sergio respinge; arriva Eto'o, ma il suo tocco viene respinto sulla linea. Si gioca a cento all'ora. Riise soffre Eto'o. Vucinic e Menez dipingono calcio. Arrembante azione della Roma in area nerazzurra, prima Simplicio è solo davanti a Julio Cesar, il portiere è bravo a non farsi saltare, poi Zanetti si immola sul tiro di Menez. Sul capolgimento di fronte l'Inter, a sorpresa, passa in vantaggio. Eto'o batte un incerto Julio Sergio con un sinistro in diagonale, grossa responsabilita' del portiere, 14° gol in campionato, 26° in stagione. Snejider ci riprova ma Julio Sergio respinge. E' l'ultima emozione di un super primo tempo.

La ripresa riparte senza cambi. La partita rimane piacevole, ma non si corre come nei primi 45 minuti. Al 62' nuova svolta del match. Snejider pesca sul limite del fuorigioco Pazzini che, stoppa di spalla spalla, e cade dopo il contatto con Burdisso. Per Tagliavento è rigore e cartellino rosso per l'ex interista. L'intervento, forse affrettato dell'argentino, costringe i suoi a rimanere in 10 e mette in difficoltà i giallorossi anche contro il Napoli dove mancherà anche Mexes. Dal dischetto Eto'o non sbaglia: 3 a 1. Ranieri rivoluziona la squadra: fuori Perrotta e Menez, dentro Loria e Taddei. Esordio stagionale per il difensore ex Siena. L'Inter insiste e in contropiede Julio Sergio salva miracolosamente in calcio d'angolo su Pazzini. E' l'ultima chance per il Pazzo che lascia il posto a Milito. Entra anche Greco per Simplicio. Dal corner Eto'o fa la sponda per Thiago Motta che segna e festeggia così la convocazione con la nazionale italiana. Loria si perde subito Milito, ma Julio Sergio nega il gol al Principe. Leonardo regala la standing ovation a Snejider e fa esordire Nagatomo a San Siro. Roma stordita ma orgogliosa. Punizione di De Rossi, rimpallo che favorisce Vucinic che d'istinto fredda Julio Cesar: 4 a 2. Settimo gol per il montenegrino. L'Inter si adagia sugli allori e la Roma non molla. Calcio d'angolo di Riise, Juan vola e colpisce il palo: arriva Loria che anticipa tutti e fa 4 a 3 all'81'. Clamoroso! Cala il silenzio a San Siro. L'Inter aveva in mano il match e il pubblico ora ha paura vedendo i loro beniamini stanchi e intimiditi dal cuore giallorosso. Al'88' Cambiasso in versione Alberto Tomba assiste per Eto'o che tira ma Julio Sergio è super; la palla arriva a Milito che davanti la porta manda in curva. Gol mangiato gol subito? Macché passano due minuti ed Eto'o scappa via a tutti, Julio Sergio respinge ma Cambiasso sulla respinta è più cinico di Milito e fissa il match sul 5 a 3 al 90'. I romanisti protestano per un contatto tra Eto'o e Taddei, per Tagliavento è tutto regolare. Finisce così un match spettacolare. Vittoria importante per l'Inter che si candida come vero anti Milan. Alla Roma, invece, il cuore non basta e passa così un altro treno scudetto. Forse l'ultimo.

TABELLINO E PAGELLE

Inter (4-3-1-2): Julio Cesar 6,5; Maicon 6,5, Cordoba 5,5 , Ranocchia 5,5, J.Zanetti 6; Kharja 6, Cambiasso 6,5, T.Motta 7; Sneijder 6,5 (30' st Nagatomo); Pazzini 5,5 (25' st Milito 5), Eto'o 7,5. A disp.: Castellazzi, Materazzi, Obi, Pandev, Coutinho. All.: Leonardo.

Roma (4-3-1-2): Julio Sergio 6; Cassetti 6, N.Burdisso 4,5, Juan 6, Riise 5; Simplicio 6,5 (25' st Greco 6), De Rossi 5,5, Perrotta 6 (22' st Taddei 6); Menez 6 (19' st Loria 6); Borriello 7, Vucinic 7. A disp.: Doni, Castellini, Loria, Rosi, Brighi. All.: Ranieri.

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: 3' Sneijder (I); 13' Simplicio (R); 35' Eto'o (I); 18' st Eto'o (I) rigore; 26' st T.Motta (I); 30' st Vucinic (R); 36' st Loria (R); 45' st Cambiasso (I)

Ammoniti: Kharja (I), Borriello (R)

Espulso: 17' st Burdisso (R) per fallo da ultimo uomo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter - Roma 5-3 | Il cuore non basta, giallorossi ko a San Siro

RomaToday è in caricamento