Sport

Innova Carlisport Ariccia, Micheli: "Obiettivo play off"

La squadra è pronta a fare il suo esordio nel campionato di serie B di calcio a 5 affrontando subito l'ostica trasferta sarda di Capoterra

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il lungo pre-campionato sta per finire. L'Innova Carlisport è pronta a fare il suo esordio nel campionato di serie B di calcio a 5 affrontando subito l'ostica trasferta sarda di Capoterra. «Ricominciamo da dove abbiamo finito - sottolinea mister Mauro Micheli - perchè l'ultima gara dello scorso anno fu un "pro forma" in casa con l'Alphaturris. Alla penultima, invece, pareggiammo proprio a Capoterra e conquistammo la salvezza senza passare dai play out, costringendo gli stessi sardi alle "sfide aggiuntive" per rimanere in serie B. Loro se lo ricorderanno e scenderanno in campo con qualcosa in più, anche se hanno cambiato molto: sarà una partita tra due buone squadre, un test interessante per noi». Un passo indietro per parlare dell'ultimo test amichevole con la Brillante, perso per 7-4. «Abbiamo fatto un ottimo primo tempo - rimarca Micheli -, poi nel secondo tempo la squadra è scesa di tono. Rispetto alla sfida col Palestrina abbiamo fatto forse un passo indietro, ma sono sicuro che ci faremo trovare pronti per l'esordio». Il tecnico è soddisfatto del lavoro svolto fin qui dalla squadra. «La preparazione è andata come da programmi - dice Micheli -, anche se in vista di sabato c'è da verificare la condizione di qualche elemento». Il tormentone estivo che ha riguardato l'Innova Carlisport, comunque, è stato legato al possibile obiettivo della squadra ariccina. Il capitano Angilletta ha parlato chiaramente di zona play off, un concetto ribadito e spiegato nel dettaglio da mister Micheli. «Quest'anno c'è il vantaggio che, da regolamento, retrocederà una sola squadra delle dodici del girone e non sono previsti play out. Quindi - spiega l'allenatore -, a meno di disastri clamorosi, non possiamo dire di partire per salvarci. Se pensiamo poi che due squadre sono chiaramente avanti, la Futsal Isola e la Paolo Agus, e che l'Acquedotto per esperienza e tradizione può fungere da terzo incomodo, a seguire vedo un gruppetto di sei o sette squadre più o meno sullo stesso livello. Ecco perchè dobbiamo puntare ad un posto nei primi cinque».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innova Carlisport Ariccia, Micheli: "Obiettivo play off"

RomaToday è in caricamento