Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport Centro Storico

Incidenti in centro durante la festa macchiano il trionfo della Lazio

Tafferugli in centro, dove sono stati danneggiati e saccheggiati alcuni negozi in piazza di Spagna e Via Condotti. Arrestato un romano di 33 anni, tifoso della Lazio, che aveva aggredito un poliziotto

Notte di festa per i tifosi della Lazio che subito dopo il rigore decisivo firmato da Dabo, si sono riversati per strada a festeggiare il trionfo degli uomini di Rossi. Le strade del centro sono state prese d'assalto dai caroselli festanti dei tifosi che, tra sfottò ai cugini romanisti, e cori per l'idolo Zarate, hanno tirato tardi per tutta la notte.

Purtroppo alcuni tafferugli si sono verificati nel centro della capitale. Alcuni teppisti hanno tentato, nel corso dei festeggiamenti, di danneggiare e saccheggiare alcuni negozi in piazza di Spagna e Via Condotti. Per impedirlo agenti di polizia hanno effettuato, attorno all'una della scorsa notte, cariche di alleggerimento mentre venivano bersagliati da petardi, oggetti contundenti e fumogeni.

Nel corso degli incidenti agenti della Digos hanno arrestato un romano di 33 anni, tifoso della Lazio, che aveva aggredito un poliziotto, successivamente costretto al ricorso di cure mediche e refertato con trenta giorni per una frattura.

Altri quattro uomini delle forze dell'ordine, due poliziotti e due carabinieri, hanno riportato contusioni. Nel corso dei disordini sono stati danneggiati anche alcuni mezzi.

Il bilancio complessivo è quindi di tre arresti e sette denunce. Infatti due supporter della Sampdoria, uno di 23 e uno di 32 anni, erano finiti in manette prima della partita perché trovati in possesso di un petardo del genere proibito e per resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre erano stati denunciati quattro tifosi della Lazio per aver scavalcato delle barriere interne allo stadio.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti in centro durante la festa macchiano il trionfo della Lazio

RomaToday è in caricamento