Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

I ragazzi di Genzano di Roma a Gigi Di Biagio: "Come si diventa campioni?"

L'allenatore della Nazionale italiana Under 21 Gigi Di Biagio lunedì 12 maggio ha trascorso un pomeriggio a Genzano di Roma

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

L'allenatore della Nazionale italiana Under 21 Gigi Di Biagio lunedì 12 maggio ha trascorso un pomeriggio a Genzano di Roma per incontrare i bambini e i ragazzi della Polisportiva giovanile salesiana di Genzano per l'iniziativa "Educare attraverso lo sport". La seduta di allenamento dei ragazzi della PGS e delle altre società genzanesi invitate Cynthia e Cynthianum sui campi dell'oratorio salesiano è servita per conoscersi e sciogliere il ghiaccio.

Poi , a seguire, alle 18 nel cinema teatro Cynthianum i ragazzi genzanesi si sono scaldati nel rapporto diretto con un campione come quelli che vedono ormai quotidianamente in tv. Di Biagio ha raccontato la sua esperienza di calciatore ed educatore attraverso il calcio partendo dall'esperienza di ragazzo dell'oratorio salesiano di Testaccio per arrivare alla Lazio, alla Roma ed all'Inter fino a quel maledetto calcio di rigore sbagliato nel mondiale di Francia 1998, alla lezione ricevuta dai grandi maestri del calcio ma prima di tutto da quelli molto più importanti dell'Oratorio . Al dibattito, hanno partecipato il sindaco di Genzano Flavio Gabbarini, don Claudio Belfiore responsabile nazionale del Cnos (Centro nazionale opere salesiane) e il presidente della BCC "G. Toniolo" Maurizio Capogrossi.​

L'atmosfera si é scaldata quando i bambini più piccoli delle squadre dei 2006-2005 e 2004 hanno iniziato a chiedere a mister Di Biagio:"Come si diventa campioni?" e "Come sei riuscito ad arrivare in nazionale?" e ancora "qual'é stato il campione più grande con cui hai giocato?". Le risposte nel linguaggio semplice per i bambini hanno messo in evidenza l'equilibrio di una persona che se ancora come allenatore della Nazionale di calcio Under 21 riesce a dedicare un pomeriggio interno al mondo dove é cresciuto, é un campione anche e soprattutto fuori dal campo. L'in bocca al lupo dei ragazzi, dei loro genitori e dei dirigenti della PGS Don Bosco per i suoi prossimi impegni per la qualificazione agli Europei di categoria ed alle Olimpiadi é arrivato con i fragorosi applausi finali e l'augurio a poter ripetere in futuro una bella esperienza di socialità e formazione.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi di Genzano di Roma a Gigi Di Biagio: "Come si diventa campioni?"

RomaToday è in caricamento