Sport

E' morto Giorgio Chinaglia ex bandiera della Lazio di Maestrelli

Con la Lazio segnò 98 gol in 200 partite e vinse un campionato nel 1973-74 e la classifica dei marcatori con 24 gol. Chinaglia è morto in Florida, venerdì aveva avuto un infarto

Giorgio Chinaglia è morto in Florida la mattina del 1 aprile 2012, in Florida, a seguito di un infarto. Chinaglia era ricoverato dallo scorso venerdì in un ospedale della Florida per un attacco di cuore. A riportare per prima la notizia è stato il direttore organizzativo del Milan, Umberto Gandini, in contatto con ambienti dello sport americano. Da lì è stata Sky Sport a rilanciarla e poi i principali quotidiani nazionali.

LA CONFERMA DELLA NOTIZIA - Mio padre Giorgio Chinaglia è morto questa mattina". A confermare piangendo la notizia della scomparsa del leader del primo scudetto laziale data da Skysport, è al telefono dall'America il figlio Anthony. "E' morto questa mattina intorno alle 9:30. Era stato operato una settimana fa dopo un attacco di cuore. Gli erano stati impiantati 4 stent e l'operazione era andata bene. Era stato rimandato a casa dove sembrava essersi ripreso. Stamattina si era svegliato per prendere una medicina e si era rimesso al letto. Poi sono andato a controllarlo ed ho scoperto che non respirava più. Ho provato a rianimarlo ma non c'é stato niente da fare".

Chinaglia aveva 65 anni è stato un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante. Dal gennaio 2011 è ambasciatore insieme a Carlos Alberto dei New York Cosmos, sua ex squadra, con l'obiettivo di rilanciare la società insieme al presidente Pelé e al direttore tecnico Eric Cantona. Con la Lazio segnò 98 gol in 200 partite e vinse un campionato nel 1973-74 e la classifica dei marcatori con 24 gol.

>> LA CARRIERA DI LONG JOHN <<

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Giorgio Chinaglia ex bandiera della Lazio di Maestrelli

RomaToday è in caricamento