Gioc Cocciano Frascati, Mari: "Si chiude un 2013 più che positivo"

"Ora bisogna procedere senza grandi pressioni di risultato"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Si sta per chiudere la prima parte di stagione della Gioc Cocciano Frascati con gli ultimi match della Seconda categoria e del settore giovanile previsti per il prossimo week-end, l'ultimo prima della sosta natalizia. Il presidente Andrea Mari ne approfitta per ripercorrere l'anno che sta per concludersi. «C'è stato un significativo cambiamento per la nostra società e mi ha riguardato in prima persona poiché il Consiglio direttivo ha deciso di nominarmi presidente dopo oltre venti anni "targati" Luciano Calicchia, il quale comunque è stato nominato presidente onorario e che ringrazio nuovamente per la fiducia avuta nei miei confronti. Il nuovo ruolo ricoperto, unito a quello di responsabile dei campi di gioco ("Amadei" e "8 Settembre", ndr) per tutte le società calcistiche di Frascati ha assorbito non poche delle mie energie ma grazie all'aiuto del direttore generale Comiano e del direttore sportivo Stella siamo riusciti a coprire tutti gli organici in modo più che soddisfacente e addirittura a iscrivere doppie squadre in alcune categorie dei Pulcini, ovvero le future leve di questa società. Per questo do un giudizio più che positivo del 2013, sia per quanto riguarda i numeri sia per quanto riguarda la qualità delle rose. Porto ad esempio i ragazzi della categoria Giovanissimi guidati da mister Leanza: erano partiti a settembre con un organico ridotto all'osso e infatti hanno iniziato con due pesanti sconfitte - osserva il presidente -, ma poi sono arrivati a ben 27 iscritti, non hanno più subito sconfitte e il gruppo è sempre stato sereno, fiducioso e allegro». Un vanto della società frascatana è aver portato a casa il premio disciplina Figc. «Abbiamo ricevuto due premi per due distinte categorie. Non è un caso se sono diversi anni che lo vinciamo - dice Mari -: per la mia società, prima del risultato calcistico vengono l'educazione e il rispetto, anche dell'avversario, in perfetta armonia con i dettami dello storico presidente della Gioc, Andrea Troiani». E' tempo di festività natalizie e Mari ne approfitta «per fare un grande augurio a tutti i nostri tesserati e alle loro famiglie». Chiosa sulla prima squadra che nelle ultime sei partite ha collezionato quattro vittorie e due pari arrivando a tre punti dal Real Rocca di Papa secondo. «Quando all'inizio del campionato abbiamo avuto qualche difficoltà, la società aveva piena figucia in mister Tiziano Giovannelli - dice Mari - e col tempo le potenzialità della squadra stanno venendo fuori. Ora bisogna procedere senza grandi pressioni di risultato, ma con la consapevolezza che questa squadra può recitare un ruolo di vertice nel campionato».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento