Il futsal femminile giovanile cresce con le Allieve e le Esordienti

"Cosa succede nel resto d'Italia a livello di calcio a 5 femminile? Poco o nulla purtroppo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Marzo, il mese della primavera ed il mese che ha visto il debutto del primo campionato Allieve di calcio a 5 femminile, che si aggiunge a quelli già avviati, la Juniores ed l'Under 21 in ambito giovanile. Il Lazio, dopo le prove generali della passata stagione, con due campionati sperimentali organizzati dalle società, quest'anno ha fatto l'en plein, con tanto di ufficialità federale! Allenatori, dirigenti e presidenti hanno "convinto" il CR Lazio ad attivare benquattro categorie giovanili femminili di calcio a 5: U21, Juniores, Allieve (partito il 2 marzo) ed Esordienti (il primo raduno si è svolto a Viterbo il 9 marzo).

L'evoluzione nel Lazio - Da quest'anno per le fan di Lucileia ed Amparo, per le ragazzine che non vedono l'ora di uscire da scuola per correre dietro ad un pallone, tutto è cambiato ed è iniziata l'incredibile scoperta delle mille emozioni di un campionato. Giocare la partita è lo sbocco naturale di ogni passione, a qualunque età. Il confronto con altre coetanee permette di crescere, di acquisire spirito di squadra, di interiorizzare spontaneamente i valori dello sport. Far avvicinare le bambine al futsal, insegnargli la tecnica quando sono piccole, è la base per far crescere il futsal femminile italiano. E chissà se tra qualche anno anche l'Italia riuscirà a sfornare qualche giovane talento che possa indossare la maglia azzurra e regalarci dolci soddisfazioni! Ma com'ha fatto il Lazio a passare in una sola stagione da zero a quattro campionati giovanili? Il merito di questo miracolo va agli addetti ai lavori che si sono confrontati, aiutati, consigliati ed hanno presentato al CR Lazio progetti e numeri. Il filo conduttore è solo uno: far giocare le ragazzine. Quasi commovente l'accordo tacito delle società di non farsi reclamo se l'avversario schiera una ragazzina più piccola. Per le Allieve si arriva fino al 2001, nonostante il 1997 previsto da regolamento. E se per Juniores ed Under 21 si gioca a domeniche alterne, per non stressare staff e giocatrici spesso impegnate in tutte e due le categorie, per le Allieve ogni società ha scelto il giorno della settimana nel quale giocare, indipendentemente se feriale o festivo.

Parola d'ordine, collaborazione - L'incredibile messaggio che il movimento del futsal femminile giovanile laziale sta trasmettendo all'esterno e a tutte le altre regioni, è quello che da soli non si va da nessuna parte ma con la collaborazione si scalano montagne, anche quelle federali. Messaggio che dovrebbe far riflettere anche i presidenti delle squadre di serie A... Nel giovanile di sicuro c'è più facilità di dialogo e di confronto, non c'è ragione di farsi la guerra, né di "rubarsi" le giocatrici. Le ragazzine hanno ovvi limiti di spostamento, non vengono pagate ma spesso sono i genitori a pagare, e soprattutto tornano dove si sono divertite e dove si sono trovate bene con le compagne e con l'istruttore. E' qui che una società vince la sua "battaglia": creando un buon ambiente dove futsal faccia rima con amicizia e gioia, ed offrendo come ciliegina sulla torta, la partecipazione ai campionati federali.

Le altre regioni - Cosa succede nel resto d'Italia a livello di calcio a 5 femminile? Poco o nulla purtroppo, ma questo significa solo che c'è spazio per organizzarsi e per crescere, occorre solo rimboccarsi le maniche ed avere la forza di credere nei propri sogni! Il nulla è un'opportunità da cogliere, è lo spazio nel quale seminare e coltivare il futuro del calcio a 5 femminile italiano. Attualmente sono quattro il CR virtuosi che hanno attivato campionati giovanili: oltre al Lazio, il Veneto e le Marche ed è in partenza anche l'Abruzzo.
Il Veneto in questa stagione ha attivato due campionati, quello Juniores, terminato con la vittoria de La Giovanile ed il campionato Giovanissime.

Nelle Marche invece si sta giocando un combattutissimo campionato Allieve giunto oramai alle battute finali. Infine, a breve dovrebbe partire anche un campionato giovanile di calcio a 5 femminile in Abruzzo.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento