Frascati Scherma, Stagni e Gregorio: "Lotteremo per restare in nazionale"

Queste ultime in Ungheria hanno sfiorato una medaglia a squadre che sarebbe stata sorprendente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

La festa del 21 ottobre (a partire dalle 17,30 presso la "Simoncelli") si avvicina. In quella data saranno premiati i tesserati (e i rispettivi maestri) del Frascati Scherma che hanno partecipato ai recenti mondiali di Budapest, vale a dire i fiorettisti Valerio Aspromonte e Carolina Erba e le sciabolatrici Livia Stagni e Rossella Gregorio. Queste ultime in Ungheria hanno sfiorato una medaglia a squadre che sarebbe stata sorprendente quanto meritata e che avrebbe riscattato una prova individuale non fortunata (sia Livia che Rossella sono state costrette all'eliminazione nel tabellone delle 64. «E' stato il mio secondo mondiale - racconta la Stagni - e quindi sono arrivata a quell'appuntamento più consapevole su quelllo che mi aspettava, anche se l'emozione è stata ancora più forte». «Partecipare a un mondiale Assoluto per la prima volta - aggiunge la Gregorio - è un'esperienza bellissima che ti dà la possibilità di confrontarti con il top delle atlete mondiali nella gara più importante dell'anno. Mi è dispiaciuto molto non aver ottenuto una medaglia che abbiamo sfiorato nella prova a squadre, ma farò tesoro di questa esperienza per migliorarmi e lavorare sui i miei limiti attuali». Le due atlete, entrambe allenate dal maestro Lucio Landi (responsabile del settore sciabola del Frascati Scherma), pensano all'annata che sta per cominciare. «Il mio obiettivo principale - dice la Gregorio - è cercare di ottenere qualche risultato in più in Coppa del Mondo e soprattutto in campo individuale. Ovviamente cercherò di riconfermare la mia posizione nella squadra italiana per poter ripartecipare agli europei e ai mondiali Assoluti con un po' di esperienza in più e spero con dei miglioramenti sia fisici che tattici su cui abbiamo appena ricominciato a lavorare». Anche per la Stagni l'obiettivo primario «è riconfermarmi in squadra per conquistare una medaglia importante. L'aspetto che sto cercando di migliorare già da subito è quello di mantenere la concentrazione nei momenti difficili. Gli appuntamenti importanti per me sono tanti perché ognuno mi dà gioia se la gara va bene e forza di reagire se la gara va male. E' chiaro che cercherò di andare ai mondiali facendo dei bei risultati in Coppa del Mondo».
Intanto Budapest si conferma "propizia" per i colori del Frascati Scherma: nello scorso week-end Alessandro Gridelli ha sfiorato l'ingresso nei quarti di finale della prima prova del circuito Europeo Under 17 di fioretto maschile. Decisamente un ottimo inizio di stagione per il giovane atleta tuscolano.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento