Frascati Scherma: Molinari felice

"Il nostro movimento è cresciuto come negli anni post-olimpici"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Frascati (Rm) - Il 2014 è ormai agli sgoccioli. Nelle ultime gare sono stati gli spadisti a farsi notare, in particolare Andrea Meuti che ha strappato la qualificazione alla seconda prova nazionale e la piccola Ludovica Nicastro sesta al trofeo "Stelle di Natale". Ma l'anno agonistico che è iniziato a settembre ha rappresentato l'ennesimo "step" raggiunto dal Frascati Scherma. «Il dato più rilevante - spiega il presidente Paolo Molinari - è che abbiamo avuto un notevole aumento di iscritti. Sono venuti novanta giovani atleti a fare la prova che abbiamo offerto a settembre e di questi oltre 50 hanno scelto di proseguire con noi: sono numeri da post-anno olimpico, in cui la scherma riesce sempre ad affascinare diversi ragazzi. Per questo siamo orgogliosi dell'interesse e dell'apprezzamento che ci viene riconosciuto». Numeri in aumento, ma anche un sempre maggiore "appeal" anche tra gli atleti affermati. «Basti pensare che tra i nuovi componenti della nostra famiglia schermistica - dice Molinari - ci sono Damiano Rosatelli e Virginia Lorenzetti, due promettentissimi fiorettisti venuti da Ariccia, o anche lo sciabolatore D'Armiento che invece è un Assoluto. Proprio Rosatelli e Lorenzetti hanno ottenuto in questi primi tre mesi di lavoro con noi due risultati di grande spessore: Damiano ha vinto la sua prima gara di Coppa del Mondo Under 20 in carriera, Virginia si è piazzata al terzo posto nella prima prova nazionale Giovani dopo un paio d'anni di mancanza di risultati di rilievo». Proprio in virtù di una crescita esponenziale, il club non ha mai nascosto l'idea di volersi allargare a livello strutturale per poter accogliere un numero ancora maggiore di atleti, ma soprattutto per farli lavorare con spazi più consoni. «L'idea di allargarci e aumentare gli spazi c'è sempre, vediamo se ci saranno sviluppi da questo punto di vista» dice Molinari che prosegue: «Tra gli Assoluti credo che l'atleta "copertina" del 2014 sia Rossella Gregorio che ha avuto un'incredibile crescita e che ora è di fatto divenuta la sciabolatrice numero uno d'Italia per continuità di prestazioni. Particolarissima è stata anche l'esperienza del fiorettista Valerio Aspromonte al programma Rai "Ballando con le stelle" durante il quale, comunque, ha ottenuto uno splendido terzo posto in Coppa del Mondo. E poi ci sono giovani in rampa di lancio come i fiorettisti Daniele Garozzo, Francesco Trani e Camilla Mancini». Chiusura con il ricordo degli appuntamenti salienti del 2015. «Da marzo inizieranno le gare di qualificazione olimpica per gli Assoluti, nello stesso mese organizzeremo il memorial "Stefano Simoncelli" per le Prime Lame e grosso modo nello stesso periodo ospiteremo pure una prova del campionato italiano Giovani. Poi ad aprile ci sarà il campionato del mondo sempre dei Giovani e a luglio quello degli Assoluti».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento