Frascati Scherma: Llavador trionfa a casa

Buoni piazzamenti nella prima prova Cadetti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Frascati (Rm) – Inizia a “carburare” la stagione schermistica e nel week-end appena messo alle spalle sono stati diversi gli atleti del Frascati Scherma che si sono disimpegnati in pedana. Ottime notizie arrivano dalla gara satellite andata in scena a Barcellona dove lo spagnolo Carlos Llavodor, che da tempo difende i colori del team tuscolano, ha ottenuto un convincente successo. In finale l’iberico ha piegato per 15-11 il canadese Van Haaster. Si era fermata ai quarti, invece, la corsa del brasiliano Guilherme Toldo e di Filippo Guerra, piazzatisi rispettivamente al quinto e all’ottavo posto e battuti dal polacco Siess (10-15) e dallo stesso Van Haaster (5-15). Rientrando in Italia, si è tenuta a Foggia la prima prova nazionale Cadetti con la sciabolatrice Amelia Giovannelli che ha ottenuto il miglior risultato della truppa frascatana chiudendo con un quinto posto più che positivo: ad estrometterla dalla competizione è stata la Del Sal della Gemina Scherma che ai quarti di finale ha vinto col punteggio di 15-12 e poi si è andata ad aggiudicare la prova. Buone le prestazioni anche per l’altro sciabolatore Cristiano Pucci (che ha chiuso sesto dopo aver perso ai quarti da Emanuele Nardella della Dauno Foggia) e per la fiorettista Ludovica Mancini (che ha terminato settima cedendo sempre ai quarti alla comense De Blasio). Nella prima prova nazionale paralimpica di scena a Busto Arsizio, ottimo l’esordio di Michela Fabbri che si è piazzata al secondo posto nella categoria B di fioretto, mentre Marco Negroni nella categoria A ha ottenuto un terzo posto di tutto rispetto nella sciabola e un doppio quinto con spada e fioretto. Infine a Conegliano si è disputata la prima prova Master che non ha visto risultati eclatanti da parte degli schermitori frascatani: Greta Tamosiunaite ha ottenuto un settimo posto nel fioretto e un 22esimo nella spada, dove ha gareggiato anche la rientrante Elisa Cuscini chiudendo 28esima. Da segnalare pure l’ottavo posto di Federica Di Matteo nella sciabola e il 36esimo piazzamento di Mauro Gianfelice nella prova di spada.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento